La città di Viseu

Viseu è una delle principali città della regione Centro del Portogallo, con circa 60.000 abitanti, è classificata come una delle città europee con la migliore qualità di vita, designata come Destinazione Gastronomica, distinta per avere il marciapiedi più puliti, migliori piste ciclabili, migliore viabilità, meglio servito da spazi verdi, migliore e più diversificata offerta di ristoranti, supermercati e centri commerciali. È il più grande centro urbano del Portogallo al largo della costa, con una crescita costante. Viseu è la capitale di un distretto diviso tra il centro e il nord del Portogallo, confina a nord con il distretto di Porto, il distretto di Vila Real e il distretto di Bragança, a est con il distretto di Guarda, a sud con il distretto di Coimbra e ad ovest con il distretto di Aveiro. Si tratta di 299 km da Lisbona e 128 km da Porto in autostrada. Ha un'economia agricola di vino (vino Dão) e coltivazione di patate, industria tessile, industria elettronica, industria della ceramica e industria dei materiali da costruzione.

Attrazioni da visitare a Viseu (Top 11)

Centro storico di Viseu

Il Centro Storico di Viseu è l'area più importante della città, con circa 25,4 ettari di superficie e 658 edifici, la maggior parte dei quali antecedenti all'anno 1950. Questa zona della città di Viseu è stata oggetto di profondi lavori di riqualificazione: risanamento di tutti gli edifici, realizzazione di parcheggi per auto private e bus turistici, miglioramento della rete di trasporto pubblico, donazione di incentivi ai residenti del centro storico per trasformare i balconi delle proprie case in “giardini pensili” e l'istituzione di servizi che razionalizzare questo posto come incubatore di imprese o conservatorio regionale di musica.

Conosciuta come la "città giardino del Portogallo", Viseu ha un centro urbano organizzato intorno a piazze e giardini, che consente una qualità di vita unica in Portogallo e con condizioni eccellenti per la convivenza della popolazione. I punti salienti dell'area urbana di Viseu sono:

  • Praça D Duarte: è una delle piazze più antiche della città, con otto ingressi per otto strade. Qui ci sono edifici di origine medievale e negozi installati al piano terra, un'antica tradizione in Portogallo;
  • Piazza Rossio (Praça da República): è il cuore della città, dove troviamo il Museo Casa Almeida Almeida, l'edificio Paços do Concelho, la Chiesa di Terceiros de São Francisco, il Jardim das Mães, il Jardim Tomás Ribeiro e Parque Aquilino Ribeiro.
  • Largo da Sé: è il luogo pubblico di eccellenza a Viseu, con accesso praticamente all'intera città. Qui ci sono edifici della massima importanza storica, come la Sé Catedral de Viseu, il Museu Grão Vasco o la Igreja da Misericórdia. Largo da Sé è il punto più alto del centro storico di Viseu;
  • Rua Direita: è una delle strade fondatrici della città di Viseu. Via Direita è la principale via commerciale della città, un autentico centro commerciale a cielo aperto, con negozi tipici installati in case del XVI secolo;
  • Rua Formosa: costruita nel XIX secolo con l'obiettivo di creare una nuova centralità e una nuova zona commerciale a Viseu. È qui che troviamo l 'edificio dei Paços do Concelho, dove lavora il municipio;
  • Rua do Hilário: antico luogo dove esisteva il quartiere ebraico, la judiaria de Viseu. Rua do Hilário è stata quindi designata come un modo per onorare Augusto Hilário, il fondatore del fado di Coimbra nato in questo luogo.

Cattedrale di Viseu

Sé Catedral de Viseu: è una cattedrale Monumento Nazionale, di stile gotico, manuelino e barocco visibile nelle opere di intaglio, tegola e pittura, inaugurata nel XIII secolo e quasi totalmente distrutta da una tempesta avvenuta nel XVII secolo. La torre dell'orologio è stata salvata da questa tempesta e la facciata e il presbiterio sono stati restaurati. Il chiostro della Cattedrale è uno dei principali riferimenti del Rinascimento portoghese. Qui possiamo visitare il Museu de Arte Sacra da Catedral de Viseu / Tesouro da Sé, un museo con collezioni di oggetti religiosi e immagini di pale d'altare dalle memorie dei vescovi.

Parque do Fontelo

Parque do Fontelo: è un parco noto per la sua foresta e per la grande quantità di attrezzature per la pratica delle attività sportive all'aperto: campi da calcio, campi da tennis, piscine e un circuito di manutenzione.

Parco Aquilino Ribeiro

Parque Aquilino Ribeiro: è il parco cittadino dalla fitta e varia flora nel centro di Viseu.

Cava do Viriato

Cava de Viriato: è un monumento nazionale dal 1910, composto da una fortificazione di origine romana situata al largo del sito in cui si tiene la fiera di São Mateus, a nord della città di Viseu. "Cava" era un accampamento tradizionale di epoca romana
Sebbene il nome includa il nome Viriato, Cava non ha alcun rapporto con il guerriero portoghese Viriato. Solo nel XVI secolo il nome Viriato era legato alla Cava.

Teatro Viriato

Teatro Viriato: è un teatro riconosciuto come Ente di Pubblica Utilità. Ha un'architettura e una decorazione molto eleganti e dettagliate situate in Largo Mouzinho de Albuquerque. Fu aperto nel 1883 con il nome di Teatro da Boa União, tuttavia nel 1898 adottò l'attuale nome in onore dell'eroe portoghese Viriato. In questo teatro possiamo assistere a spettacoli culturali regolari, con gestione e programmazione del Center for the Performing Arts of Viseu, Associazione Culturale e Pedagogica.

Museo Grão Vasco

Museu Grão Vasco: è il museo più importante della città di Viseu, con pezzi classificati come "Tesori Nazionali", ovvero la Vecchia pala d'altare della cappella principale della Cattedrale di Viseu composta da quattordici dipinti con scene del nascita e morte di Gesù Cristo, una raccolta di circa 1300 documenti, 17 libri manoscritti e 4 francobolli, pezzi dal XIII al XX secolo, raccolta di opere del pittore Vasco Fernandes (il Grão Vasco) che si trovavano nella sagrestia della Cattedrale di Viseu , pezzi di ceramica provenienti dal collezionismo portoghese della fine del XIX secolo e dei primi decenni del XX secolo composti da porcellane orientali, maioliche portoghesi e ceramiche europee, sculture del XIII, XVI e XV secolo, una collezione di mobili che va dal XVII secolo alla seconda metà del XX secolo, pezzi tessili composti da tappeti, abiti religiosi, strumenti liturgici, copriletti, frammenti di stoffa e un drappeggio ricamato con seta della Cina del XVII secolo, gioielli dell'eredità visco nde da Trindade, il colonnello Joaquim Cabral Cavaleiro e D. Maria Fernanda de Vasconcelos Lucena e Vale, dal XVII al XX secolo. Il Museo Grão Vasco si trova nell'ex palazzo episcopale.

Giardino della mamma

Jardim das Mães: è un piccolo e tranquillo giardino situato nel centro storico della città, ricco di fiori colorati, con spazi decorati e sistemato con panchine da giardino

Museo del quarzo

Museo del Quarzo: è un museo creato in un cratere originato dall'estrazione della pietra di quarzo, creando una finestra sull'interno della terra. Il Museo del Quarzo ha un forte aspetto pedagogico, con visite adattate a varie fasce d'età, con una mostra permanente e mostre temporanee sui temi della mineralogia.

Ecopista Do Dão

Ecopista Do Dão: è una pista ciclabile classificata con un premio di eccellenza e un premio di mobilità in bicicletta. Ha una lunghezza di 49,2 km che copre i comuni di Viseu, Tondela e Santa Comba Dão. L'Ecopista è stato creato sulla vecchia ferrovia aperta nel 1890 e completamente chiusa nel 1988. A Ecopista do Dão possiamo partecipare a tour da vari punti di partenza e di arrivo, ovvero da: Tonda, Tondela, Tondelinha, Viseu, Aguiar da Beira, Caramulo, Carregal do Sal, Castro Daire, Farminhão, Mangualde, Oliveira de Frades, Penalva do Castelo, Santa Comba Dão e Sernada do Vouga. Sono 11 i tour pre-progettati da ecopistadodao.pt, che possono essere svolti in una giornata, oppure in più giorni, passando per punti di interesse naturalistico, culturale, termale, alberghi, locande, agriturismi e tanti altri. Qui possiamo percorrere la pista ciclabile completa da qualsiasi punto, oppure fare tour personalizzati adatti a chiunque, e visitare le varie vecchie stazioni lungo il percorso: Santa Comba Dão, Treixedo, Tonda, Tondela, Sabugosa, Parada de Gonta, Farminhão, Torredeita, Mosteirinho (pedonale), Figueiró, Travassós, Tondelinha e Vildemoinhos (pedonale)

Rota do Dão

Rota do Dão: è un percorso circolare di 11,7 km, con un dislivello accumulato di 530 metri, che parte dalla scuola EB 2.3 D. Luís de Loureiro a Silgueiros, segue attraverso il villaggio di Pindelo verso area di coltivazione del bosco e del vigneto. Su questo percorso passeremo accanto al fiume Dão e alle fattorie di produzione vinicola Quinta do Perdigão e Quinta de Santos Lima.

Altre attrazioni da visitare a Viseu

Palazzo del ghiaccio

Palácio do Gelo: è il più grande centro commerciale nel distretto di Viseu, un centro commerciale aperto nel 1996 e rinnovato nel 2008. Palácio do Gelo Shopping ha sei cinema, il più grande ipermercato della regione, un Bar do Gelo , negozi di moda e una terrazza con vista sui monti Estrela e Caramulo.

Forum Viseu

Fórum Viseu: è un centro commerciale composto da 4 piani, situato nel centro della città di Viseu, 6 cinema, una sala da pranzo, negozi internazionali di abbigliamento, servizi e 800 posti auto.

Knights Gate

Porta dos Cavaleiros: è una delle antiche 7 porte di accesso all'interno delle mura romane che costruirono la città di Viseu, una delle tante icone della città di Viseu, fa parte delle mura della città vecchia, un arco che ritrae bene il patrimonio medievale di questo distretto.

Porta do Soar

Porta do Soar: conosciuta anche come Porta de São Francisco, è una delle sette porte delle mura di Viseu, un tratto del vecchio muro, una struttura del XV secolo classificata come monumento nazionale. Porta do Soar fu costruita a partire dal 1412 e terminò solo durante il regno di Afonso V.

Palazzo dei Conti di Anadia

Palazzo dei Conti d'Anadia: è uno splendido e ben conservato palazzo signorile del XVIII secolo, adattato per un museo dove troviamo la storia di una famiglia che si confonde facilmente con la storia del Portogallo, ricca di dettagli, di passaggio nelle varie epoche della storia del Portogallo. Nell'azienda sono presenti orti e stalle, e un'attività locale di produzione artigianale di olio, vino, aceto e miele. All'interno del palazzo si evidenziano le scale e un salone completamente decorato con pannelli in maiolica, una sacrestia, i costumi dell'epoca.

Carmo 81

Carmo 81: considerato uno dei posti migliori per la vita notturna, l'intrattenimento culturale, con concerti regolari nella città di Viseu. Carmo 81 è noto per la sua parete decorata con un'opera d'arte tridimensionale con la rappresentazione di un gatto.

Ex chiesa di Terceiros de São Francisco

Ex Chiesa di Terceiros de São Francisco: è una chiesa del XVIII secolo con un interno decorato in oro e un fregio di piastrelle con la vita di San Francisco. La chiesa è situata su un punto alto con accesso da una lunga scalinata, che permette di godere di una vista sul giardino e sulla fontana.

Museo e Ufficio del Turismo Terra de Besteiros

Museo Terra de Besteiros e Ufficio del Turismo: è un museo nel solar de Santa Ana, con una mostra che ritrae la storia della regione, dalla preistoria ai giorni nostri, e copre aspetti di vita sociale. È anche la sede dell 'ufficio turistico di Tondela

Casa di Lavoura e Oficina do Linho – Museo Etnografico

Casa da Lavoura e Oficina do linho – Museo Etnografico: è un museo con collezioni legate al patrimonio legato alla cultura tradizionale del lino.

Spiaggia artificiale Mangualde

La spiaggia artificiale di Mangualde: è una spiaggia di sabbia creata nel 2011 a Mangualde, in una zona sabbiosa con zona balneare, anche palcoscenico per concerti ed eventi sportivi. Ingresso a pagamento, con accesso gratuito per bambini fino a 5 anni.

Chiesa della Misericórdia

Igreja da Misericórdia: è una chiesa con facciata rococò, della seconda metà del XVIII secolo, classificata come monumento nazionale, situata di fronte alla Cattedrale di Viseu.

Casa da Ribeira

Casa da Ribeira: è uno spazio dedicato all'artigianato regionale di Viseu, con mostre di vari mestieri legati alle "industrie" ancestrali, che mostrano lo stile di vita e la cultura della regione.

Tapiro da Cunha Baixa

Anta da Cunha Baixa: è un monumento megalitico con camera e corridoio datato tra il 3000 e il 2500 a.C., risalente al periodo della cultura campaniforme, classificato Monumento Nazionale. Il Tapiro si trova in una valle aperta vicino al fiume Castelo. La collezione tratta da Anta de Cunha Baixa è esposta al Museo Nazionale di Archeologia di Lisbona.

Citânia Da Raposeira

Citânia da Raposeira: è un luogo semplice in mezzo alla natura conta le rovine romane di una locanda con diversi annessi vicino al monte di Srª do Castelo, e prova l'esistenza dell'importante asse stradale nel collegamento di Lusitânia (Portogallo ) nella capitale dell'Impero (Roma).

Ponte ferroviario di Vouzela

Il Ponte Ferroviario Vouzela: è un vecchio ponte di grande bellezza architettonica, che crea un paesaggio unico insieme ai dintorni del fiume Zela e al villaggio di Vouzela. Accanto al ponte c'è un parco giochi per bambini.

Museo di storia della città

Museo di Storia della Città è un piccolo spazio museale, con l'obiettivo di valorizzare la storia, il patrimonio e la gente di Viseu. Qui possiamo conoscere molte informazioni sulla città di Viseu, dall'età della pietra ai giorni nostri. È un museo ben tenuto, con informazioni molto interessanti sulla regione di Viseu.

Casa-museo di Almeida Moreira

Casa-Museo Almeida Moreira: è un museo installato nella casa che era la residenza del Capitano Francisco António de Almeida Moreira, costituito da una biblioteca, opere d'arte, dipinti, mobili antichi, porcellane e sculture.

Convento di São Francisco

Convento de São Francisco: qui si trova la Igreja de São Francisco do Monte, poiché l'antico monastero di costruzione medievale non esiste più.

Parco botanico di Arbutus do Demo

Arbutus do Demo Botanical Park: è un parco forestale con un percorso nella natura, tuttavia a volte è chiuso!

Casa do Miradouro – Collezione archeologica José Coelho

Casa do Miradouro – Collezione Archeologica di José Coelho: è una casa storica inaugurata nel XVI secolo, con enfasi sul portale e finestre germogliate.

Pannello Tile

Pannello Azulejos: è un imponente pannello Azulejos, situato in Rossio, il centro storico della città, classificato come Monumento di Interesse Comunale. Le piastrelle sono disegnate dall'artista modernista Joaquim Lopes, nato a Porto.

Chiesa di Nossa Senhora do Carmo

Chiesa del Venerabile Terzo Ordine di Nossa Senhora do Monte do Carmo: è una chiesa del XVIII secolo, classificata come Monumento Nazionale.

Palazzo del Marchese di Reriz

Palazzo dei Marchesi di Reriz: è una casa padronale situata in Via Direita, costruita nel XVIII secolo con un'imponente facciata, dove possiamo vedere lo stemma di famiglia.

Solar dos Condes de Prime

Solar dos Condes de Prime: è una storica casa padronale con architettura barocca inaugurata nel XVIII secolo, dove è installato il Conservatorio Regionale di Musica Dr José Azevedo Perdigão **

Termas de Alcafache

Termas de Alcafache: sono gli unici bagni termali nel comune di Viseu, situati in mezzo alla natura nella valle del Dão vicino al fiume, a circa 8 km dalla città. Considerata una delle acque una delle più ricche e calde del Portogallo, le acque di queste sorgenti termali germogliano a 50ºc, di composizione solforica, bicarbonata e sodica e debolmente mineralizzata, sono indicate per il termalismo terapeutico nelle malattie dell'apparato respiratorio e nei problemi reumatici e muscolo-scheletrici.

Fonte dei Três Bicas (tre beccucci)

Fonte das Três Bicas: è una monumentale fontana barocca situata in Largo da Sé accanto alla Igreja da Misericórdia.

Rua Direita de Viseu

Rua Direita: è una delle strade più antiche di Viseu, dove troviamo alcuni degli edifici citati in questo articolo, e alcune botteghe tradizionali.

Chiesa di São João Batista

Chiesa di São João Batista: è una chiesa del XII secolo costruita in granito, un tempo appartenente al patronato della Commendation di Malta.

Solar dos Peixotos

Solar dos Peixotos: è una casa padronale del XVIII secolo esemplare dell'architettura signorile della città di Viseu, con enfasi sulla scala e piastrelle che decorano le sue pareti. È il luogo in cui è installata l 'Assemblea Comunale di Viseu.

Solar Visconde de Treixedo

Solar Visconde de Treixedo: è un blasonato maniero in stile barocco classificato come Bene di Interesse Pubblico, costruito nella prima metà del XVIII secolo.

Campeggio "Quinta Chave Grande"

Campeggio "Quinta Chave Grande": è un tranquillo campeggio per tende e roulotte immerso nella natura composto da prato, alberi e zona piscina.

Complesso sportivo Príncipe Perfeito

Complesso sportivo Príncipe Perfeito: è un parco acquatico dotato di una piscina esterna con scivoli, piscine interne e palestre.

Luoghi e parrocchie da visitare vicino a Viseu

Castro Daire

Castro Daire: è un villaggio situato sul Monte Castro Daire, evidenziando la Capela das Carrancas, la Ermida do Paiva, Igreja Matriz e il Museo Municipale di Castro Daire.

Cinfães

Cinfães: è un villaggio portoghese con una storia legata ai Cavalieri Templari, dove avevano forti, ovvero la Torre da Chã, o la Torre dos Pintos. Cinfães è anche legato alla storia d'infanzia di El-Rei D. Afonso Henriques e di sua zia Egas Moniz. A Cinfães troviamo un importante patrimonio edilizio, con enfasi sulla chiesa di São Cristóvão de Nogueira, la chiesa di Senhora de Cales o Cádiz, la chiesa di Tarouquela, la chiesa di Ridimensionamento. Cinfães è il sito del sito archeologico Castro das Coroas, un antico insediamento fortificato la cui occupazione può risalire all'età del bronzo, e il Muro di Portas do Montemuro che consiste in un muro di ciottoli con un'occupazione di circa cinque ettari. tra le rocce della montagna, con diversi edifici sparsi.

Carregal do Sal

Carregal do Sal: villaggio portoghese situato nella sottoregione di Dão-Lafões noto per le sue bellezze naturali, il vino Dão e l'olio d'oliva. Le principali attrazioni di questo villaggio sono il Museo Municipale Soares de Albergaria, il Núcleo Museológico do Lagar de Varas de Parada.

Lamego

Lamego: è una città situata nel distretto di Viseu, il secondo comune della regione con circa 13mila abitanti. Lamego era il luogo in cui si tenevano le prime corti portoghesi durante il regno del primo re portoghese D Afonso Henriques. Il patrimonio della città comprende edifici come: la Cappella di São Pedro de Balsemão; il Castelo de Lamego; il Convento de Ferreirim; la Chiesa di Santa Maria de Almacave; il Museo Lamego; il Santuario di Nossa Senhora dos Remédios; e il Sé Catedral de Lamego.

Moimenta da Beira

Moimenta da Beira: è un villaggio portoghese, con 16 parrocchie: Alvite, Arcozelos, Baldos, Cabaços, Caria, Castelo, Leomil, Moimenta da Beira, Paradinha e Nagosa, Passô, Pera Velha, villaggio di Nacomba e Ariz, Peva e Segões, Rua, Sarzedo, Sever e Vilar. Moimenta da Beira è famosa per la produzione di vino, la produzione di mele e per essere stato il comune in cui Aquilino Ribeiro visse nelle varie fasi della sua vita.

Penedono

Penedono: cittadina situata ai limiti geografici della regione portoghese di Beira. Penedono è considerata una delle località più belle del Portogallo. Le principali attrazioni di questo villaggio sono: il castello, il centro di interpretazione di Penedono, il frantoio d'oliva Póvoa de Penela, i monumenti preistorici e il Paços do Concelho;

Resende

Resende: situata a circa un'ora dalla città di Porto, Resende è la capitale delle ciliegie del Portogallo e la porta d'accesso alla zona delimitata del Douro. Le feste e i pellegrinaggi di Resende contribuiscono in modo significativo allo sviluppo dell'economia. Le feste più importanti di Resende sono: la Festa das Cavacas, che si svolge ogni anno ad aprile e la Festival da Cereja che si svolge ogni anno a maggio. Diversi eventi legati agli sport acquatici si svolgono a Resende, vale a dire: canottaggio – si svolge la Coppa portoghese di canottaggio, moto d'acqua – si svolge il campionato nazionale di moto d'acqua e motonautica – si svolge il Campionato Nazionale di Motonáutica. Il comune di Resende comprende un vasto patrimonio storico, vale a dire il villaggio di Granja de Ovadas, il villaggio di Pachorra, il villaggio di Panchorrinha e le Termas de Caldas de Aregos . La gastronomia tradizionale di Resende comprende specialità come carni affumicate, anho al forno, bazulaque, cavacas Resende e toast Felgueiras;

Santa Comba Dão

Santa Comba Dão: è una città portoghese dove passa Ecopista do Dão, una pista ciclabile di 48 km creata sulla vecchia linea Dão che va da Viseu, Tondela e Vimieiro. A Santa Comba possiamo visitare la Igreja Matriz de Santa Comba Dão del XVIII secolo, la Casa de Joaquim Alves Mateus del 1555 e la Casa dos Arcos dove lavora la biblioteca comunale

São Pedro do Sul

São Pedro do Sul: è una città portoghese situata nel cuore della valle di Lafões. Questa città è nota per le acque termali e per essere il luogo più fiorito della valle di Lafões. Nel comune di São Pedro do Sul segnaliamo il Centro Termale di São Pedro do Sul, la Aldeia de Covas do Monte, la Aldeia da Pena, la Aldeia do Fujaço, Bioparque, Monastero di São Cristóvão de Lafões e Serra de São Macário;

Sernancelhe

Sernancelhe: è un villaggio storico portoghese dove troviamo la Chiesa Parrocchiale della parrocchia di Sernancelhe risalente al XII secolo, l'ex sede dell'organizzazione cattolica internazionale Casa dell'Ordine di Malta, che funziona attualmente come struttura di turismo rurale.

Mortágua

Mortágua: è un villaggio portoghese e sede del comune dove troviamo resti archeologici risalenti al periodo Paleolitico;

Penalva do Castelo

Penalva do Castelo: è un villaggio portoghese situato nella sottoregione Dão-Lafões. Questo luogo è noto per la sua bellezza naturale, per il vino Dão de Penalva, per il Maçã Bravo de Esmolfe e per il queijo da Serra. Le attrazioni principali sono Casa da Ínsua e Igreja Matriz.

Campo da golf di Montebelo

Montebelo Golf Course: situato tra le montagne Estrela e Caramulo, comprende un campo da golf a ventisette buche.

Termas de Alcafache

Termas de Alcafache: si trovano a circa 8 km da Viseu in mezzo alla natura nella valle del Dão. Le acque di queste terme sono destinate alla cura di problemi di salute, cioè con le vie respiratorie, malattie della pelle, reumatismi cronici, malattie muscolo-scheletriche.

Termas Caldas de Felgueira

Termas Caldas de Felgueira: sono un centro termale situato nella valle dell'Alto Mondego integrato in uno scenario di bellezza naturale unica. Le acque di queste terme sono state utilizzate sin dal XIX secolo per curare varie malattie.

Termas do Carvalhal

Termas do Carvalhal: situata nel comune di Castro Daire al centro dei monti Montemuro e Arada. L'acqua ha una temperatura media di 42ºC. L'acqua di queste terme è consigliata nella cura di malattie della pelle, dell'apparato digerente e delle vie respiratorie.

La gastronomia di Viseu

La gastronomia di Viseu risveglia gusti unici e intensi. La cucina di questa regione gioca un ruolo importante nell'attrarre i turisti nella regione. Viseu include specialità come:

  • Zuppa di Beira
  • Riso Carqueja
  • Riso lampreda
  • Arrosto di capretto
  • Migas à lagareiro
  • Salsicce
  • Prosciutto
  • Ranch in stile Viseu
  • Polpo Arrosto Lagareiro
  • Paiva Trout
  • Baci
  • Castagne all'uovo di Viseu
  • Cavacas
  • Vouzela Pasties
  • Mela di Beira Alta
  • Esmolfe Apple di Bravo
  • Formaggio Serra da Estrela
  • Lafões vitello
  • Dão Wine

Vini di Viseu

Nel distretto di Viseu ci sono tre principali tipologie di vini:

  • Dão Wine: vino coltivato nella regione vinicola di Dão. Questa regione ha una dimensione di circa 376mila ettari in una zona montuosa e con un clima rigoroso. La regione delimitata di Dão comprende i seguenti + comuni nel distretto di Viseu: Aguiar da Beira, Mangualde, Nelas, Penalva do Castelo, Tondela e Viseu.
  • Vino Lafões: questo vino è coltivato lungo il fiume Vouga e comprende i comuni di Oliveira de Frades, São Pedro do Sul e Vouzela.
  • Vino regionale “Beiras”: vino coltivato nei comuni di Aguiar da Beira, Mangualde, Nelas, Penalva do Castelo, Sátão, Tondela, Oliveira de Frades, Viseu e Vouzela

Distretto di Viseu

Il distretto di Viseu ha ampiezze termiche elevate, con un clima mediterraneo di influenza continentale e marittima con inverni rigidi e umidi, ed estati calde e secche. Il distretto di Viseu è suddiviso in 24 comuni: Armamar, Carregal do Sal, Castro Daire, Cinfães, Lamego, Mangualde, Moimenta da Beira, Mortágua, Nelas, Oliveira de Frades, Penalva do Castelo, Penedono, Resende, Santa Comba Dão , São João da Pesqueira, São Pedro do Sul, Sátão, Sernancelhe, Tabuaço, Tarouca, Tondela, Vila Nova de Paiva, Viseu e Vouzela.

Il comune di Viseu

Nel comune di Viseu ci sono 25 parrocchie: Abraveses, Barreiros e Cepões, Boa Aldeia, Farminhão e Torredeita, Bodiosa, Calde, Campo, Cavernães, Cota, Coutos de Viseu, Fail e Vila Chã de Sá, Fragosela, Lordosa, Mundão, Orgens, Povolide, Ranhados, Repeses e São Salvador, Ribafeita, Rio de Loba, Santos Evos, São Cipriano e Vil de Souto, São João de Lourosa, São Pedro de France, Silgueiros e la città di Viseu.

Geografia di Viseu

Viseu si trova nell'Altopiano di Viseu, circondato da ampie aree di vegetazione di pini, castagni e querce, circondato da un sistema montuoso costituito dai monti di Leomil, Montemuro e Lapa, la Serra do Arado, la Serra da Estrela e Lousã, e il Serra do Caramulo. Qui troviamo il fiume Vouga, il fiume Dão, il fiume Paiva, il fiume Douro e il fiume Mondego.

Storia di Viseu

Viseu è stata fondata durante il periodo dell'occupazione romana, con due aree principali: la collina della Cattedrale e il centro di Regueira. L'area di Regueira era dotata di un gran numero di strade romane, che consentivano la comparsa della Cava do Viriato, un insediamento che avrebbe dato origine all'attuale città di Viseu, dove Viriato, cacciatore, guerriero che combatté contro l'occupazione romana nel II secolo. Viriato è la figura mitologica più importante nella storia del Portogallo, l'eroe lusitano della regione di Viseu che resistette all'invasore romano nel II secolo.
Nel 572, durante l'occupazione visigota, il villaggio di Viseu aveva già un vescovo. Nell'VIII secolo Viseu fu occupata dai musulmani, fu riconquistata da Fernando Magno, re di Leão e Castiglia nel 1035. Viseu era la residenza del conte D. Henrique e D. Teresa, che assegnarono una carta nel 1123. Questa località iniziò a crescere nel XIV secolo, donato nel 1416 a Infante D Henrique nel XV secolo. Il re D Manuel I assegnò un nuovo statuto a Viseu nel 1513. Viseu acquisì rilevanza culturale, in particolare nella pittura durante il XVI secolo con il pittore Vasco Fernandes, di cui possiamo rivivere le sue opere al Museu Grão-Vasco.
Viseu vide questa crescita interrotta da un temporale nel XVII secolo che distrusse gran parte della città, che nel frattempo si riprese nell'Ottocento con la ricostruzione della città, evidenziando l'edificio dove si trovavano il municipio di Viseu e Rua Formosa con il accesso principale al centro storico.

Economia di Viseu e progetti innovativi

Viseu produce grano, mais, segale, patate, verdura e frutta. La cultura più importante del distretto è la vigna. Le industrie più importanti nella regione di Viseu sono: legno, ceramica, lavorazione dei metalli e prodotti alimentari. Viseu ha promosso la sua economia attraverso l'adozione di progetti innovativi, ovvero:

  • “2017: l'anno ufficiale della visita a Viseu”: campagna di marketing realizzata con l'obiettivo di promuovere la città nella penisola iberica
  • Centro Highway: intende il collegamento tra Coimbra e Viseu
  • Ecopista do Dão: questo progetto mira a realizzare piste ciclabili per un totale di circa 50 km
  • Incubatore di imprese nel Centro Storico di Viseu: progetto realizzato per rilanciare il centro storico e creare posti di lavoro nei settori del patrimonio, della cultura e della tecnologia
  • Viseuinveste: è un progetto che mira ad attrarre investimenti per le aziende della regione
    MUV / Urban Mobility: questo progetto mira a costruire una rete urbana di piste ciclabili entro il 2018

Nel distretto di Viseu sono presenti cinque distretti industriali:

  • Cluster automobilistico: situato a Mangualde, Tondela, Nelas e Vouzela. Comprende aziende come Citroen, Bomoro Portuguesa, il gruppo Bosch, Sasal – Car Seats, EDA e Faurecia
  • Cluster Cerâmica: situato a Santa Comba Dão, con la presenza di aziende come Aquatis, Cerutil e Visabeira
  • Cluster Madeira: situato a Nelas e Santa Comba Dão comprende aziende come Sonae, Lusofinsa, Madiberia e Dierre Portugal
  • Metalomechanical Cluster: situato a Viseu integra aziende come Martifer o Gruvis
  • Textile Cluster: situato a Nelas e Vouzela comprende aziende come Borgstena Textile Portugal e Britons Portugal

Le fiere di Viseu

Le fiere di Viseu sono attrazioni turistiche di grande importanza per la regione, ovvero:

  • Feira de São Mateus: è la fiera più importante di Viseu, una fiera storica creata dal re D. João I il 10 gennaio 1392, a seguito della fiera gratuita di quella creata nel XII secolo da D. Sancho I Feira de São Mateus è una fiera organizzata dal comune di Viseu visitata da persone provenienti da tutto il mondo, in un luogo che riunisce grandi artisti portoghesi e internazionali, con dozzine di concerti musicali, un parco divertimenti di 9000m2 completo di intrattenimento per tutte le età, decine di ristoranti con cucina tipica della regione, eventi commerciali e mostre, e la presenza della regione del vino Dão e la mostra dei vini prodotti. La fiera è ricercata dai più grandi marchi portoghesi che cercano di sponsorizzare eventi di grande notorietà. La fiera di São Mateus riunisce ogni anno più di 1000 lavoratori per il suo completamento, generando centinaia di posti di lavoro. La Fiera di São Mateus si tiene ogni anno durante la prima metà di agosto
  • Settimana Santa: si tiene ogni anno tra il 9 e il 16 aprile
  • Festival musicale di primavera: si tiene ogni anno tra il 10 e il 30 aprile
  • Festa del 2 maggio: si tiene ogni anno il 2 maggio
  • Feste popolari, Marche e Cavalhadas: si tengono ogni anno tra l'1 e il 30 giugno

Artigianato di Viseu

L'artigianato di Viseu comprende prodotti delle più svariate attività, ovvero falegnameria, vimini, fiori di carta, ferro battuto, ceramica, mobili e tessitura.
La Fondazione Casa da Ribeira svolge un ruolo importante nella conservazione e promozione di queste arti ancestrali, dove possiamo visitare e assistere gli artigiani al lavoro.

Aerodromo di Viseu

Aeródromo de Viseu (Aeródromo Gonçalves Lobato) ha voli regolari da e per Bragança, Vila Real, Cascais vicino a Lisbona e per Portimão nel sud del Portogallo. Si trova a 7 km dal centro della città di Viseu, ha una pista asfaltata lunga 1200 metri e larga 30 metri, con certificazione dell'Istituto Nazionale dell'Aviazione Civile (INAC) che le consente di ricevere voli commerciali e operazioni aeronautiche. In questo aeroporto c'è una scuola di addestramento per piloti (Aero Clube de Viseu)

Proverbio Viseu

"Chi non visita mai Viseu, non sa cosa ha perso!". Questo proverbio popolare è nato nella città di Viseu e definisce la passione che gli abitanti provano per questa città portoghese. La Città dei Giardini o Museo Civico eccelle nell'arte del saper ricevere e nella gastronomia dai sapori intensi.

I fatti veloci di Viseu

  • Popolazione della regione: circa 400mila abitanti
  • Popolazione della città di Viseu: circa 60mila abitanti
  • Area della regione: 507,10 km
  • Fondazione: 1123
  • Regione: Centro
  • Sottoregione: Dão-Lafões
  • Distretto: Viseu
  • Ex provincia: Beira Alta
  • Festa Comunale: 21 settembre
Back to Top
error: