Castelo Branco

Castelo Branco

Castelo Branco è una città nel centro del Portogallo, situata in una zona pianeggiante nella parte superiore e collinare del Monte da Cardosa, vicino ai fiumi Ponsul e Ocreza, affluenti del fiume Tago. Nel 2006, la città di Castelo Branco è stata considerata il secondo distretto capoluogo del Portogallo, con una migliore qualità della vita in uno studio condotto dall'Associazione portoghese dei consumatori (DECO), distinto nei settori della sicurezza, dei costi alimentari e della qualità dell'offerta assistenza sanitaria. Castelo Branco è una città universitaria, con una vita accademica dinamica dinamica in tutta la città.

La città di Castelo Branco

La città di Castelo Branco può essere suddivisa in due aree principali:

  1. Centro storico: dove troviamo il quartiere medievale di Castelo Branco, caratterizzato dalle ampie piazze e dai vicoli. Questa vecchia area di Castelo Branco comprende edifici notevoli, vale a dire la Domus Municipalis, la chiesa di São Miguel, il Paço Episcopal, il Museo Francisco Tavares Proença Júnior, il Solar dos Motas, il Museo Francisco Tavares Proença Júnior o il Museo Cargaleiro.
  2. Centro cosmopolita e moderno: questa nuova centralità di Castelo Branco comprende strutture come il Municipio, i Dry Docks (ricreazione delle banchine marittime con terrazze, bar, spazi ricreativi, giardini), la Caixa Geral de Depositi, Cineteatro Avenida, Biblioteca pubblica e giardino.

Qualità della vita a Castelo Branco

Castelo Branco è una città che investe nel benessere e nella qualità della vita dei suoi cittadini, visibile nelle infrastrutture esistenti in città, ovvero:

  • Piste ciclabili: Pista ciclabile sull'Avenida Professor Egas Moniz, Pista ciclabile sul Parque Urbano e Pista ciclabile sull'Avenida do Dia de Portugal.
  • Campi da tennis: Campi da tennis dell'Albi Sport Club, con sei campi in sintetico e tre campi da tennis; Campi da tennis a Quinta Dr. Barão, con un campo sintetico.
  • Motor Sports: circuito Euro Autocross, pista Railcross e pista Kartkross.
  • Giardini: Bosque do Castelo, Jardim do Paço Episcopal, Jardim da Parque da Cidade, Jardim do Praça do Município, Jardim das Violetas e Mata dos Loureiros.
  • Parque Urbano: infrastruttura Castelo Branco con piste ciclabili, una laguna, campi da calcio con strutture di sostegno, un complesso di piscine (Piscina della Praia e Piscina Coperta) e uno Skate Park
  • Piscine: piscina Alcains e piscina Salgueiro do Campo.
  • Spiagge fluviali: spiaggia del fiume Taberna Seca, spiaggia del fiume Sesmo e spiaggia del fiume Almaceda.

Luoghi da visitare a Castelo Branco (top 10)

Jardim do Paço Episcopal

Jardim do Paço Episcopal: è un giardino aperto nel 1725, una delle principali attrazioni di Castelo Branco. È un piccolo, ma magnifico giardino, situato vicino al Paço Episcopal, con un'ampia varietà di alberi, statue raffiguranti santi, re e altri concetti, un'ampia scalinata e cinque laghi. Jardim dos Alagados, nel Jardim do Paço Episcopal, è noto per la fontana monumentale che vanta una statua di tre delfini intrecciati con una corona in cima.

Piscina Praia de Castelo Branco

Castelo Branco Beach Pool: è uno spazio ricreativo di riferimento in città. La Piscina Praia comprende un parcheggio con una capacità di 750 veicoli, un prato, 3950 mq di acqua e un centro termale con una capacità di circa mille persone.

Castello di Castelo Branco

Castello di Castelo Branco: noto anche come Castelo dos Templários, è il monumento storico-militare più importante di Castelo Branco. Fu costruito dai Templari tra il 1214 e il 1230 come insediamento fortezza. Nel suo recinto principale c'era la chiesa di Santa Maria do Castelo che fu praticamente distrutta durante l'invasione spagnola del 1640. Il castello di Castelo Branco faceva parte della Linha do Tejo, linea di difesa composta da Castelo de Almourol, Castello di Monsanto, Castello di Pombal, Castello di Tomar e Castello di Zêzere.

Parque das Violetas

Parque das Violetas: è un parco alberato con percorso pedonale, bicicletta, skateboard, spazi verdi, scivolo per bambini e panchine da giardino lungo il giardino. È uno spazio tranquillo, ideale per praticare sport e per far giocare i bambini all'aperto.

Museo Cargaleiro

Museu Cargaleiro: è un museo inaugurato nel 2005 con l'obiettivo di pubblicizzare le opere della Collezione della Fondazione Manuel Cargaleiro, artista locale. Il museo è ospitato nel Solar dos Cavaleiros, un palazzo del XVIII secolo.

Chiesa di São Miguel o Sé Catedral

Igreja de São Miguel ou Sé Catedral: è la chiesa cattedrale di Castelo Branco dal 1956, classificata come Bene di Interesse Pubblico. È una chiesa con elementi architettonici di stile barocco e rococò del Medioevo. La chiesa è stata restaurata nel XVIII secolo.

Centro di cultura contemporanea Castelo Branco

Centro di Cultura Contemporanea Castelo Branco: è un edificio di architettura contemporanea che spicca in città, con mostre periodiche di arte contemporanea della regione. Il Castelo Branco Contemporary Culture Centre comprende un auditorium con una capacità di 275 persone.

Area ricreativa di Castelo Branco

Castelo Branco Leisure Area: è un parco situato nella parte ovest della città, con numerose infrastrutture sportive e spazi verdi. Vicino alla Escola Superior de Tecnologia, Escola Superior de Artes Aplicadas e Escola Superior de Saúde. Qui troviamo 2 campi da calcio, un campo multisport, il complesso di piscine comunali, la Praia Branco Castelo Pool, un laghetto Castelo Branco Skate Park con diciotto rampe e binari disponibili per il pattinaggio, pattini in linea e BMX.

Parco Loki

Loki parque: è un parco divertimenti per bambini e famiglie, attrezzato con gonfiabili giganti, scivolo, trampolino, Kart, campo multisport, discoteca, area multimediale, percorso di tree climbing indoor per bambini e adulti, attività di bumperball , paintball al coperto e passeggiate a cavallo.

Museo Francisco Tavares Proença Júnior

Museo Francisco Tavares Proença Júnior: è un museo d'arte installato nell'antico palazzo episcopale di Castelo Branco, con una mostra permanente di reperti archeologici, arazzi del XVI secolo e arte primitiva portoghese, ovvero una collezione di vecchie trapunte.

Altri luoghi da esplorare a Castelo Branco

Diga di Santa Águeda

Barragem de Santa Águeda: noto anche come barragem da Marateca, è una diga situata a 15 km dalla città di Castelo Branco, è un luogo tranquillo di paesaggio naturale, con buone condizioni per la pesca, gli sport acquatici , passeggiate nella natura e con un bel tramonto.

Cappella di Nossa Senhora da Piedade

Cappella di Nossa Senhora da Piedade: questa cappella ha come punto culminante principale una serie di piastrelle del XVIII secolo che rappresentano l'adorazione dei Magi, l'Ultima Cena, i Misteri della Vergine e le immagini degli Apostoli

Casa Arco do Bispo

Casa Arco do Bispo: è una casa del XIII secolo situata in Praça Velha o Praça de Camões, è un punto di riferimento architettonico di Castelo Branco.

Granaio dell'Ordine di Cristo

Granaio dell'Ordine di Cristo: è un edificio dell'Ordine di Cristo, utilizzato come granaio pubblico fino al XIX secolo.

Centro di interpretazione ambientale

Centro di interpretazione ambientale: è uno spazio con quattordici attrezzature interattive, con l'obiettivo di diffondere il patrimonio naturale esistente nel Parco Naturale Tejo Internacional

Fontana di São Marcos

Fontana di São Marcos: è una fontana situata in Largo de São Marcos. Si distingue per le sculture delle armi del re portoghese D. Manuel I, con la Cruz de Cristo e l'Esfera Armilar.

Convento da Graça

Convento da Graça: è una chiesa del XVI secolo classificata come Monumento di Interesse Comunale, dove si trova la sede della Santa Casa da Misericórdia di Castelo Branco. Questo convento appartenne successivamente all'Ordine di San Francesco, all'Ordine di Sant'Agostino e alla Santa Casa da Misericórdia.

Domus Municipalis

Domus Municipalis: è un edificio storico del XVI secolo, situato nella Piazza della Città Vecchia. Questo edificio fungeva da municipio, tribunale, prigione e biblioteca.

Largo e Cruzeiro de São João

Largo e Cruzeiro de São João: è un monumento costruito nel XVI secolo. Serviva ad indicare l'esistenza di una cappella dedicata a San Giovanni.

Punto di vista di São Gens

Punto di vista São Gens: è un punto di vista con vista panoramica su tutta la città, Serra da Estrela, il villaggio storico di Monsanto e la Spagna.

Palazzo dei Visconti di Portalegre

Palácio dos Viscondes de Portalegre: è un palazzo costruito nel 1743. Fu sede del Governo Civile di Castelo Branco sin dal XIX secolo. Ospita l'attuale municipio della città

Parco cittadino

Parque da Cidade: è il parco municipale di Castelo Branco situato di fronte al Museo Francisco Tavares Proença Júnior. Il parco comprende fontane, con marciapiedi decorati con il tipico ciottolo bianco e nero portoghese.

Aerodromo di Proença-a-Nova

Aerodromo di Proença-a-Nova: è un aeroporto con una pista di aeromobili di 823 metri, situato a Moitas a 5 km da Proênça-a-Nova. L'aeroporto è dotato di hangar e ristorante. Qui opera un centro di paracadutismo, con istruttori accreditati per fornire salti in tandem e insegnare corsi di apnea.

Luoghi e altre attrazioni da visitare vicino a Castelo Branco

Villaggio di Monsanto

Monsanto Village: è uno degli storici villaggi portoghesi situato a nord-est di Idanha-a-Nova, nella collina di Monsanto a 758 metri di altitudine. Idanha-a-Nova fu eletto il villaggio più portoghese del Portogallo nel 1938 da António Ferro, allora ministro della Propaganda. Questa distinzione ha portato questo villaggio ad ottenere il premio "Galo de Prata", che esiste ancora oggi a Torre do Lucano. Nel villaggio di Idanha-a-Nova segnaliamo la Cappella di Santo António, la Casa de Fernando Namora, il Cruzeiro de São Salvador, la Chiesa della Misericórdia, la Chiesa Matriz, il Castello, la Porta do Espírito Santo e la Torre do Lucano.

Belmonte

Belmonte: è un villaggio situato a Cova da Beira, con una vista panoramica privilegiata sulla Serra da Estrela. Fu a Belmonte che nacque il navigatore portoghese Pedro Álvares Cabral, responsabile della scoperta del Brasile nel 1500. Belmonte è nota anche per l'importanza della sua comunità ebraica. A Belmonte possiamo visitare alcuni beni storici, come il Castello di Belmonte, la Torre Centum Cellas, l'Ecomuseo del fiume Zêzere, la Chiesa Madre, il Museo delle Scoperte, il Museo Ebraico, la Pousada Convento de Belmonte, la Sinagoga Bet Eliahu, Solar dos Cabrais e la villa romana di Quinta da Fúmea.

Serra da Estrela

Serra da Estrela: la montagna più alta del Portogallo continentale con 2mila metri, il luogo in cui possiamo vedere le sorgenti del fiume Mondego a Mondeguinho, il fiume Zêzere a Covão de Ametade e il fiume Alva nella valle Rossim. Nella Serra da Estrela troviamo le valli glaciali di Loriga, Manteigas e Covão do Urso. Serra da Estrela è l'unico posto in Portogallo dove c'è una stazione sciistica, dove si possono praticare sport invernali, scendere con gli slittini o fare snowboard in inverno. Questa regione del Portogallo è nota per il formaggio Serra, il pane, il cane di razza Serra da Estrela e l'artigianato della lana naturale. A Serra da Estrela vale la pena visitare il Parco Naturale della Serra da Estrela, il Museo Solar do Queijo e il Museo della Lana.

Fundão

Fundão: è una città di circa 9mila abitanti, situata ai piedi del Monte de S.Brás, nella Serra da Gardunha. Fundão è nota per la produzione di ciliegie, amarene, pesche, olio d'oliva e vino. Qui ci sono diverse centinaia di coltivatori di ciliegie, che classificano Fundão come la capitale della ciliegia. La ciliegia Fundão è conosciuta come "oro rosso", considerata da molti la migliore ciliegia del mondo. A Fundão possiamo assaggiare la torta di ciliegie Fundão, un'innovazione gastronomica disponibile in tutte le pasticcerie sin dalla sua invenzione nel 2011.
Fundão è la sede del comune con 23 parrocchie: Alcaide, Alcaria, Alcongosta, Alpedrinha, Barroca, Bogas de Cima, Capinha, Castelejo, Castelo Novo, Enxames, Fatela, Fundão, Janeiro de Cima e Bogas de Baixo, Lavacolhos, Orca, Pêro Viseu, Póvoa de Atalaia e Atalaia do Campo, Silvares, Soalheira, Souto da Casa, Telhado, Três Povos, Vale de Prazeres, e Mata da Rainha.

Penamacor

Penamacor: è un villaggio di circa 1500 abitanti, dove possiamo visitare il Castello di Penamacor, il Museo Municipale di Penamacor, il Museo Dr. Mário Bento e altri beni storici. È la sede di un comune con 9 parrocchie: Aldeia do Bispo, Águas e Aldeia de João Pires, Aranhas, Benquerença, Meimão, Meimoa, Pedrógão de São Pedro e Bemposta, Penamacor, Salvador e Vale da Senhora da Póvoa.

Idanha-a-Nova

Idanha-a-Nova: è una città classificata come Città della Musica dall'UNESCO, con circa 2100 abitanti, sede del comune suddiviso nelle 13 parrocchie di Aldeia de Santa Margarida, Idanha-a-Nova e Alcafozes, Ladoeiro, Medelim, Monfortinho e Salvaterra do Extremo, Monsanto e Idanha-a-Velha, Oledo, Penha Garcia, Proença-a-Velha, Rosmaninhal, São Miguel de Acha, Toulões e Zebreira e Segura.

Sertã

Sertã: è un villaggio storico con circa 5500 abitanti, dove possiamo gustare una gastronomia ricca di carne, e visitare la Igreja Matriz da Sertã, Castelo da Sertã, Ponte da Carvalha, le gogne di Sertã e Pedrógão Pequeno e il municipio. Sertã è la sede del comune con le 10 parrocchie di Cabeçudo, Carvalhal, Castelo, Cernache de Bonjardim, Nesperal e Palhais, Cumeada e Marmeleiro, Ermida e Figueiredo, Pedrógão Pequeno, Sertã, Troviscal e Várzea dos Cavaleiros.

Molo fluviale lentiscale

Cais Fluvial dos Lentiscal: situata sul fiume Ponsul a circa 6 km da Castelo Branco.
Questa infrastruttura per il tempo libero comprende una nave turistica con una capacità di ottanta persone che attraversa il Lentiscal Wharf (Portogallo) e il Cedillo Wharf (Spagna).
Da questo molo è possibile navigare lungo il fiume Tago fino alla città di Herrera de Alcântara, in Spagna.

Naturtejo Geopark da Meseta Meridional

Naturtejo Geopark da Meseta Meridional: è un geoparco situato nei comuni di Castelo Branco, Idanha-a-Nova, Nisa, Oleiros, Proença-a-Nova e Vila Velha de Ródão, con circa 4600 km2. Il Geopark comprende 16 geomonumenti, ovvero:

  • il monumento naturale di Portas do Ródão,
  • il Parco Icnologico Penha Garcia,
  • i meandri del fiume Zêzere,
  • la miniera d'oro romana a Conhal do Arneiro,
  • il punto di vista geomorfologico di Corgas o la gola epigenica di Malhada Velha,
  • e altri elementi del patrimonio geologico.
    Il birdwatching è una delle attività più importanti del Geoparco Naturtejo da Meseta Meridional

Idanha-a-Velha

Idanha-a-Velha: è un villaggio situato nel distretto di Castelo Branco. Fa parte del più grande insieme di rovine romane in Portogallo. A Idanha-a-Velha possiamo visitare un vasto patrimonio, vale a dire, l'Archivio Epigrafico, la Cappella dell'Espírito Santo, la Cappella di São Dâmaso, la Cappella di São Sebastião, la Chiesa di Santa Maria, la Chiesa Madre, il Lagar de Varas , il Palheiros de Sâo Dâmaso, il Poldras sul fiume Pônsul, il Vecchio Ponte Romano sul fiume Pônsul, la Porta Nord delle mura romane del IV secolo d.C. e la Torre dei Templari.

Monfortinho

Monfortinho: è una cittadina situata vicino al confine spagnolo. Questa città è bagnata dal fiume Erges. Secondo le credenze locali, le acque di questo fiume sono indicate per trattare problematiche legate a malattie croniche della pelle, disturbi dell'apparato digerente, circolatorio e respiratorio e malattie reumatiche. I punti salienti di Monfortinho includono la Chiesa Madre di Nossa Senhora da Conceição, i resti archeologici, le vecchie miniere e il Castro do Picoito de Monfortinho.

Penha Garcia

Penha Garcia: è un fertile villaggio di resti preistorici e romani, situato vicino al confine spagnolo. La posizione del paese su una collina permette una vista panoramica della natura.
A Penha Garcia, vale la pena visitare il castello costruito nel 12 ° secolo, rocce di oltre 490 milioni di anni (epoca in cui tutti i continenti erano uniti attorno al Polo Sud), mulini ad acqua e il percorso dei fossili.

Almaceda River Beach

Praia Fluvial de Almaceda: è una spiaggia fluviale creata su un ruscello che attraversa il villaggio di Almacena. In questa spiaggia fluviale abbiamo la presenza di un vecchio frantoio che lavorava con la forza delle acque. Ad Almacena possiamo percorrere il sentiero lungo il percorso dei lagares, un percorso circolare dove possiamo conoscere i vecchi frantoi, tradizionalmente noti come frantoi a bastoncini. E il percorso circolare dei mulini, che parte dal villaggio di Xisto a Martim Branco.

Spiaggia fluviale di Sesmo

Praia Fluvial do Sesmo: spiaggia fluviale situata nel villaggio di Sesmo. Da questa spiaggia fluviale possiamo visitare i villaggi di Rapoula, Penteado e Malhada do Cervo, tre villaggi di una bellezza unica.

Centri commerciali a Castelo Branco:

  • Forum Castelo Branco: è un centro commerciale con 70 negozi, un'area ristorante e un supermercato Pingo Doce.
  • Centro Comercial Alegro: è un centro commerciale con cinema, negozi, ristoranti e un ipermercato del gruppo Auchan.

Feste e pellegrinaggi di Castelo Branco

  • Nossa Senhora de Mércoles: si tiene ogni anno quindici giorni dopo la domenica di Pasqua
  • Festa Comunale: si tiene ogni anno il terzo martedì dopo la domenica di Pasqua
  • Madeira: si tiene ogni anno nel periodo natalizio
  • Processione della Passione: si tiene ogni anno durante la Pasqua

La gastronomia di Castelo Branco

Castelo Branco ospita una cucina unica, gustosa e caratteristica del resto del paese. La gastronomia albicastrense prevede i seguenti piatti tipici:

  • Trippa ripiena (Bucho Recheado),
  • Arrosto di capretto (Cabrito Assado),
  • Capretto ripieno (Cabrito Recheado),
  • Crostate di Castelo Branco (Empadas de Castelo Branco),
  • Fegato di cipolla (Fígado de Cebolada),
  • Killing Soup (Sopa de Matação),
  • Zuppa di pasta (Sopa de Massa),
  • Budino di riso (Arroz Doce),
  • Honey Broas (Broas de Mel),
  • Ballo di Pasqua (Bola de Páscoa),
  • Cavacas (Cavacas),
  • Ciotole (Tigeladas),
  • Formaggi Castelo Branco (Queijos de Castelo Branco),
  • Formaggio giallo di Beira Baixa (Queijo Amarelo da Beira Baixa),
  • Formaggio piccante di Beira Baixa (Queijo Picante da Beira Baixa).

Il mestiere di Castelo Branco

L'artigianato di Castelo Branco è una grande attrazione turistica, di importanza storica per la città. Include articoli come ricami, lavori in pietra, coperte e trapunte di lino, motivi e oggetti in sughero. Il ricamo di Castelo Branco merita una menzione speciale. La tradizione del ricamo albicastrense è emersa nel XVIII secolo. L'arte del ricamo è attualmente promossa attraverso il Centro di interpretazione del ricamo Castelo Branco, dove possiamo conoscere l'intero processo di creazione del ricamo: dalla semina del lino alla tessitura, attraverso la storia e il simbolismo. È possibile acquistare il ricamo in tre sedi, al Mercato Comunale dell'Artigianato, al Museo Tavares Proença Júnior e alla Scuola-Laboratorio di Ricamo Castelo Branco.

Economia di Castelo Branco

Castelo Branco è una zona fertile, con un'ampia varietà di frutta, verdura e uliveti per la produzione di olio d'oliva. Allevamento di bovini, ovini e caprini per la produzione di carne e formaggio. I principali prodotti artigianali prodotti a Castelo Branco sono il ricamo, il formaggio regionale, l'olio d'oliva e il vino.
Il sottosuolo è ricco di tungsteno, stagno e uranio.
Castelo Branco dispone di un Parco Industriale Castelo Branco con circa 280 ettari di infrastrutture, accesso diretto alla A23, e con più di 200 aziende di vari settori: agroalimentare, industria del freddo, componenti automobilistici, lavorazione dei metalli, tessile, abbigliamento, mobili, legno , distribuzione, logistica. Questo Parco Industriale ha come partner principale l'Istituto Politecnico di Castelo Branco. Il quartiere di Castelo Branco ha un grande potenziale turistico, con turismo naturalistico e patrimonio storico. Il turismo e l'Università di Beira Interior sono due dei principali motori dell'economia della regione.

Posizione geografica

Castelo Branco è una città situata nella regione del Centro del Portogallo. Il distretto di Castelo Branco confina con Portalegre a sud, la Spagna a est e sud-est, Santarém a sud-ovest, Leiria a ovest, Coimbra a nord-ovest e Guarda a nord. Il distretto di Castelo Branco ha un clima temperato con temperature comprese tra i 25 ° C in estate e 7 ° C in inverno.
Il comune di Castelo Branco è suddiviso in 19 frazioni, ovvero:
Alcains, Almaceda, Benquerenças, Castelo Branco, Cebolais de Cima e Retaxo, Escalos de Baixo e Mata, Escalos de Cima e Lousa, Freixial e Juncal do Campo, Lardosa, Louriçal do Campo, Malpica do Tejo, Monforte da Beira, Ninho do Açor e Sobral do Campo, Póvoa de Rio de Moinhos e Cafede, Salgueiro do Campo, Santo André das Tojeiras, São Vicente da Beira, Sarzedas, Tinalhas.

I sistemi montuosi più importanti nel distretto di Castelo Branco sono Serra de Alvelos, Serra da Estrela, Serra da Gardunha, Serra da Malcata e Serra do Muradal. I fiumi più importanti nel distretto di Castelo Branco sono il fiume Erges, il fiume Ponsul, il fiume Ocreza, il fiume Tago e il fiume Zêzere.

Storia di Castelo Branco

Castelo Branco nasce come castro, una piccola fortificazione costruita sulla sommità di una collina in epoca romana. In questo periodo storico, Castelo Branco si chiamava Castra Leuca.
Castelo Branco fu donato ai Templari nel 1165 da D Afonso Henriques, il primo re del Portogallo. Fu con l'ordine religioso dei Templari che la città Castelo Branco acquisì il nome attuale. Il 15 aprile 1771 D. José I elevò Castelo Branco alla categoria di città. La grande crescita economica di Castelo Branco avvenne a partire dal 1936 con l'approvvigionamento idrico della diga dell'Ocreza.

Brevi fatti su Castelo Branco

  • Il portoghese naturale di Castelo Branco è chiamato albicastrense.
  • Popolazione del distretto di Castelo Branco: circa 197mila abitanti
    • Popolazione della città di Castelo Branco: circa 34mila abitanti
  • Distretto: Castelo Branco
  • Ex provincia: Beira Baixa
  • Anno di fondazione del Comune: 1213
  • Aeroporto: 1
  • Eliporto: 1
  • Festa comunale: Festa di Nostra Signora di Mércoles, terzo martedì dopo Pasqua
Back to Top
error: