Baixa a Lisbona è il cuore di Lisbona, l'area che fu ricostruita da Marquês de Pombal dopo il terremoto del 1 novembre 1755, caratterizzata dalle strade dritte e larghe che furono progettate da Rua Augusta e secondo le professioni che esistevano all'epoca, vale a dire calzolai, doratori e mediatori. Rua Augusta, tutta pavimentata con pavimentazione portoghese, è una delle strade più animate di Lisbona
Baixa a Lisbona è il cuore di Lisbona, l’area che fu ricostruita da Marquês de Pombal dopo il terremoto del 1 novembre 1755, caratterizzata dalle strade dritte e larghe che furono progettate da Rua Augusta e secondo le professioni che esistevano all’epoca, vale a dire calzolai, doratori e mediatori. Rua Augusta, tutta pavimentata con pavimentazione portoghese, è una delle strade più animate di Lisbona

Baixa di Lisbona

Baixa è l’area di Lisbona che fu ricostruita da Marquês de Pombal dopo il terremoto del 1 ° novembre 1755. Baixa de Lisboa è il cuore della città di Lisbona, chiamata anche Baixa Pombalina, è caratterizzato dalle strade diritte e larghe che sono state disegnate da Rua Augusta e secondo le professioni che esistevano all’epoca, vale a dire calzolai, doratori e mediatori. Rua Augusta, tutta pavimentata in pavimentazione portoghese, è una delle strade più vivaci di Lisbona A Baixa, è possibile guardare una serie di artisti di strada durante il giorno, vale a dire statue di uomini, violinisti e chitarristi e talvolta gruppi musicali come Tunas Académicas e gruppi di ballerini africani. A Baixa ci sono stabilimenti di commercio tradizionale, ristoranti con cucina tipica portoghese, uffici di aziende di varie aree commerciali (banche, finanza, gioiellerie e altri, hotel e ostelli di lusso, un punto di vista e vari spazi culturali, in particolare il MUDE (Museo del design e della moda) Baixa è molto popolare tra gli appassionati di architettura, uomini d’affari, investitori, giovani o turisti che scoprono la città. Baixa è il luogo ideale per coloro che vogliono soggiornare nel centro della capitale e spostarsi senza la necessità di una macchina.

La Baixa de Lisboa è limitata a nord da Largo do Regedor, a est da Rua da Madalena, a sud da Rua da Alfândega, a ovest da Largo de São Julião e a Rua Nova do Almada, stabilendo il collegamento tra Chiado, Avenida da Liberdade e Alfama.

La Baixa è integrata dal Consiglio Parrocchiale di Santa Maria Maior.

Atividades para explorar a Baixa de Lisboa

Le attrazioni di Baixa de Lisboa (top 10)

1.Convento do Carmo: Il Convento do Carmo è uno degli edifici più importanti della città di Lisbona, risalente al periodo precedente al terremoto del 1 ° novembre 1755. Il Convento do Carmo si trova a (qqq ) Largo do Carmo – Chiado, parte del Museo Archeologico Nazionale dal 19 ° secolo, la facciata principale è stata recentemente restaurata. Il Convento è attualmente molto visitato a causa della raccolta di importanti manufatti della Storia del Portogallo esposti all’interno del Museo e perché è una testimonianza architettonica del terremoto* Il Convento do Carmo presenta quanto segue collezioni principali:

  • Collezione di epigrafia romana;
  • Collezione di ceramiche e mummie precolombiane;
  • Sarcofago e mummia egizia;
  • Tomba di Dom Fernando I (1345-1383);
  • Tomba della regina Dona Maria d’Austria del XVIII secolo;
  • Pietre mozarabiche del X secolo;
Rovine del Convento do Carmo è un edificio situato in Largo do Carmo, Chiado, che integra il Museo Nazionale di Archeologia dal 19 ° secolo, risalente al periodo precedente al terremoto del 1 novembre 1755, una testimonianza architettonica della Lisbona pre-terremoto.
Rovine del Convento do Carmo è un edificio situato in Largo do Carmo, Chiado, che integra il Museo Nazionale di Archeologia dal 19 ° secolo, risalente al periodo precedente al terremoto del 1 novembre 1755, una testimonianza architettonica della Lisbona pre-terremoto.

2.Santa Justa Elevator: Santa Justa Elevator è un ascensore funicolare situato nel centro di Lisbona, costruito verticalmente in una struttura in ghisa. Le principali attrazioni dell’ascensore sono la vista panoramica su Lisbona e l’architettura della struttura. L’ascensore di Santa Justa è stato progettato da Raoul Mesnier de Ponsard e inaugurato il 10 luglio 1902.

Elevador de Santa Justa è un ascensore verticale con un'architettura in ghisa e una targa in alto che ci permette di godere di una vista panoramica sul centro di Lisbona
Elevador de Santa Justa è un ascensore verticale con un’architettura in ghisa e una targa in alto che ci permette di godere di una vista panoramica sul centro di Lisbona

3. Casa do Alentejo: Casa do Alentejo è il quartier generale dell’Associazione Regionale Alentejo dal 1928. Casa do Alentejo fa parte di un palazzo del XIX secolo costruito dalla famiglia dei visconti di Alverca. Il palazzo ha avuto diverse funzioni nel corso degli anni, vale a dire quello del primo casinò di Lisbona, noto come “The Majestic Club”. Casa do Alentejo ha un’architettura in stile neo-arabo, progettata dall’architetto Silva Júnior. Casa do Alentejo è molto popolare per i seguenti motivi: la bellezza del Salão dos Espelhos e la qualità del cibo regionale dell’Alentejo servito nei ristoranti esistenti del palazzo.

4. Igreja de São Domingos: La Chiesa di São Domingos è una delle chiese più importanti della città, situata in Largo de São Domingos, vicino a Praça Dom Pedro IV, conosciuta come Rossio de Lisboa. La chiesa fu oggetto di due grandi catastrofi, il terremoto del 1755 e un incendio nel 1954. La Chiesa di São Domingos si distingue per le grandi dimensioni degli interni, in particolare il soffitto costruito in una falsa volta a botte dipinta con manganese e ocra. I punti salienti principali fanno parte della sciarpa di Suor Lucia e del rosario di Giacinta usati il ​​13 maggio 1917, durante il Miracolo del Sole e la tomba di Dom João de Castro. La Chiesa di São Domingos è stata il bersaglio di alcuni eventi notevoli nella storia del Portogallo, vale a dire:

  • il massacro degli ebrei nel 1506;
  • inizio dell’Inquisizione Autos-de-Fé;
  • luogo di incontri segreti di Dom João IV e degli alleati contro la Spagna.
La chiesa di São Domingos è una chiesa di grande significato, essendo stata sede di importanti eventi nella storia del Portogallo. Con un accento architettonico anche per l'imponenza del soffitto costruito in una falsa volta a botte dipinta con manganese e ocra.
La chiesa di São Domingos è una chiesa di grande significato, essendo stata sede di importanti eventi nella storia del Portogallo. Con un accento architettonico anche per l’imponenza del soffitto costruito in una falsa volta a botte dipinta con manganese e ocra.

5. Punto di vista Arco da Rua Augusta: Il punto di vista Arco da Rua Augusta è un punto di vista privilegiato su Lisbona, sul fiume Tago e sul Parco Naturale Arrábida. Il punto di vista è integrato nell’Arco da Rua Augusta, inizialmente progettato nel 1759 da Eugénio dos Santos. L’arco di Rua Augusta fu aperto nel 1875 con un progetto dell’architetto Veríssimo José da Costa. L’arco di Rua Augusta si trova nella parte nord di Praça do Comércio, collegandosi a Rua Augusta e all’unione di due edifici. È una delle principali attrazioni di Lisbona grazie al complesso scultoreo con rappresentazioni di alcune delle figure più importanti della storia del Portogallo, vale a dire:

  • le statue di Viriato, Vasco da Gama, Dom Nuno Álvares Pereira, Marchese di Pombal,
  • rappresentazioni allegoriche dei fiumi Douro e Tejo di Vítor Bastos.
    Le statue nella parte superiore dell’arco sono rappresentazioni allegoriche che rappresentano “La gloria che incorona il genio e il valore” dello scultore Anatole Calmels, un’iscrizione in latino che significa “Alle virtù del più grande” e un orologio all’interno dell’arco.
Il belvedere dell'Arco da Rua Augusta è la terrazza dell'Arco da Rua Augusta con vista panoramica su Rua Augusta, Terreiro do Paço, fiume Tago, collina del Castelo, Chiado e altri luoghi nel centro di Lisbona. Qui abbiamo una grande vicinanza alle statue poste in cima all'arco che rappresentano “La Gloria che incorona il Genio e il Valore” dello scultore Anatole Calmels.
Il belvedere dell’Arco da Rua Augusta è la terrazza dell’Arco da Rua Augusta con vista panoramica su Rua Augusta, Terreiro do Paço, fiume Tago, collina del Castelo, Chiado e altri luoghi nel centro di Lisbona. Qui abbiamo una grande vicinanza alle statue poste in cima all’arco che rappresentano “La Gloria che incorona il Genio e il Valore” dello scultore Anatole Calmels.
Vista di Praça do Comércio (Terreiro do Paço) dal punto di vista dell'Arco da Rua Augusta
Vista di Praça do Comércio (Terreiro do Paço) dal punto di vista dell’Arco da Rua Augusta
La facciata dell'Arco da Rua Augusta è decorata da 12 elementi, Gloria in alto a corona del Valore Sinistro, e Genius a destra, con le iscrizioni in basso: "VIRTVTIBVS MAIORVM" Le virtù dei più grandi "; VT SIT OMNIBVS DOCVMENTO .PPD "Che sia una lezione per tutti noi. Dedicato alla spesa pubblica "; In basso, da sinistra a destra abbiamo 6 statue che rappresentano il fiume Tago, Viriato, Marquês de Pombal, Vasco da Gama, Nuno Álvares Pereira e il fiume Douro.
La facciata dell’Arco da Rua Augusta è decorata da 12 elementi, Gloria in alto a corona del Valore Sinistro, e Genius a destra, con le iscrizioni in basso: “VIRTVTIBVS MAIORVM” Le virtù dei più grandi “; VT SIT OMNIBVS DOCVMENTO .PPD “Che sia una lezione per tutti noi. Dedicato alla spesa pubblica “; In basso, da sinistra a destra abbiamo 6 statue che rappresentano il fiume Tago, Viriato, Marquês de Pombal, Vasco da Gama, Nuno Álvares Pereira e il fiume Douro.

6. Museo della Guardia Nazionale Repubblicana: Il Museo della Guardia Nazionale Repubblicana è integrato nell’edificio del Quartel do Carmo Il Museo della Guardia Nazionale Repubblicana si trova a Largo do Carmo , è stato aperto al pubblico nel 2015 con l’obiettivo di preservare e diffondere la storia della Guardia Nazionale Repubblicana. La Caserma Carmo fu teatro di uno degli eventi più importanti della storia del Portogallo, vale a dire la Carnation Revolution che ebbe luogo il 25 aprile 1974 (qqq). La collezione del Museu da Guarda La Nacional Republicana comprende oltre duemila pezzi risalenti al XIV-XXI secolo, relativi alle varie forze di sicurezza esistenti in Portogallo, in particolare la Guardia municipale, la Guardia reale della polizia di Lisbona e la Guardia nazionale repubblicana.

7. Teatro Nazionale Dona Maria II: Il Teatro Nazionale Dona Maria II è un edificio storico, ha lo scopo di promuovere il teatro a livello nazionale, offrire formazione per attori e tecnici e condurre protocolli eventi nazionali e internazionali per la promozione del teatro portoghese. Il Teatro Nazionale Dona Maria II fu inaugurato nel giorno del compleanno della Regina Dona Maria (1819-1853) il 13 aprile 1846. Il Teatro Nazionale riflette l’influenza della scrittrice Almeida Garrett, responsabile della creazione dell’ispezione generale di teatri e spettacoli nazionali e dal Conservatorio di arte drammatica. Il Teatro Nazionale Dona Maria II fu costruito in Praça Dom Pedro IV sul sito dell’ex Estaus Palace, ex quartier generale dell’Inquisizione prima del terremoto del 1755. L’attuale edificio del Teatro Nazionale fu progettato dall’architetto italiano Fortunato Lodi. Il Teatro Nazionale fu quasi completamente distrutto da un incendio nel 1964, che portò alla ricostruzione e alla riapertura nel 1978. Il Teatro Nazionale Dona Maria II presenta come punti salienti la facciata principale in stile neoclassico, la Sala Garrett, la Noble Hall e la libreria, i corridoi, la sontuosa hall principale e il Café Garrett.

Il Teatro Nazionale Dona Maria II è un edificio storico con la facciata principale in stile neoclassico, costruito in Praça Dom Pedro IV, inaugurato nel giorno del compleanno della regina Dona Maria (1819-1853) il 13 aprile 1846, sul sito dell'ex Palácio dos Estaus . L'obiettivo del Nacional Dona Maria II è promuovere l'arte teatrale a livello nazionale, offrire formazione per attori e tecnici e realizzare protocolli nazionali e internazionali per la promozione del teatro portoghese.
Il Teatro Nazionale Dona Maria II è un edificio storico con la facciata principale in stile neoclassico, costruito in Praça Dom Pedro IV, inaugurato nel giorno del compleanno della regina Dona Maria (1819-1853) il 13 aprile 1846, sul sito dell’ex Palácio dos Estaus . L’obiettivo del Nacional Dona Maria II è promuovere l’arte teatrale a livello nazionale, offrire formazione per attori e tecnici e realizzare protocolli nazionali e internazionali per la promozione del teatro portoghese.

8. Museu do Dinheiro: Il Museu do Dinheiro è uno spazio in cui è possibile osservare l’evoluzione storica del denaro in modo interattivo, mira a diffondere la storia del denaro nel mondo e in Portogallo, è integrato nella vecchia chiesa di São Julião, in Largo de São Julião in Baixa Pombalina. Il Museo del denaro è organizzato in otto spazi, vale a dire:

  • Tocar Space / Cos’è il denaro?
  • Cambia spazio / Questo è denaro;
  • Spazio convenzionale / L’origine della valuta;
  • Spazio di rappresentanza / Sala del tesoro;
  • Narrar Space / Genealogia del denaro e delle attività bancarie;
  • Spazio di produzione / produzione di monete e banconote; Illustrare / World Notes;
  • Testimonial Center / Man and Money;
  • Rivela spazio / memoria del sito.
    Il Museo del denaro ha i seguenti punti salienti:
  • Chiesa di São Julião
  • Muro di Dom Dinis
  • lingotto d’oro da 12,6 kg
  • banconota cinese: prima nota del IX secolo d.C.;
  • portoghese di Dom Manuel I: moneta d’oro coniata tra il 1499 e il 1521;
  • Morabitino di Dom Sancho II: ultimo Morabitino coniato in Portogallo;
  • ventiquattro escudi: la moneta più grande e pesante del Portogallo del peso di 85 grammi;

9. Lisboa Story Centre: Il Lisboa Story Centre è un centro per la diffusione della storia di Lisbona attraverso presentazioni di realtà virtuale, è stato creato come centro per l’interpretazione della storia di Lisbona. Il Lisbon Story Centre ha come obiettivo principale la diffusione della Storia di Lisbona attraverso un formato multidimensionale con l’aiuto di un’audioguida per un periodo approssimativo di sessanta minuti. Il Lisboa Story Centre si trova a Praça do Comércio. Il Lisboa Story Centre è organizzato in sei spazi principali:

  • Núcleo 1: Mitos e Realidades;
  • Núcleo 2: Lisboa, Cidade Global;
  • Núcleo 3: 1 de Novembro de 1755;
  • Núcleo 4: A Visão de Pombal;
  • Núcleo 5: A Praça: Política e Prazer;
  • Núcleo 6: Lisboa Virtual.
Lisboa Story Center è un centro per la diffusione della storia di Lisbona attraverso presentazioni con realtà virtuale dove possiamo conoscere in dettaglio la storia della città di Lisbona in soli 60 minuti
Lisboa Story Center è un centro per la diffusione della storia di Lisbona attraverso presentazioni con realtà virtuale dove possiamo conoscere in dettaglio la storia della città di Lisbona in soli 60 minuti

10. Museu da Cerveja (Museu da Cerveja): Il Museu da Cerveja è uno spazio giocoso e conviviale attorno al tema della birra, è stato creato con l’obiettivo di divulgare la storia della birra in Portogallo e in mondo. Il Museo della Birra si trova a Praça do Comércio, essendo stato aperto nel 2012. Il Museo della Birra offre diversi spazi culturali e gastronomici, vale a dire il Birrificio Space. Il museo è organizzato in quattro spazi principali:

  • Dall’inizio all’inizio della produzione industriale;
  • La storia dei produttori nazionali;
  • Birra nei paesi di lingua portoghese;
  • La cantina monastica.

Altri luoghi da visitare mentre esplori Baixa de Lisboa

Lisbon Geographical Society: La Lisbon Geographical Society è un luogo dove puoi conoscere l’espansione portoghese e l’avanzamento portoghese in Africa, in particolare tra l’Angola e Mozambico. La Società geografica di Lisbona si trova in via Portas de Santo Antão, tra Praça dos Restauradores e Largo de São Domingos. La società geografica di Lisbona fu inaugurata l’8 luglio 1897, quando fu celebrato il quarto centenario della Scoperta del percorso marittimo verso l’India. Il palazzo in cui si trovano la società e il museo è stato progettato da José Luís Monteiro, presentando i seguenti punti salienti:

  • Atrium: Insieme di sei statue che rappresentano figure delle scoperte portoghesi, ovvero Infante Dom Henrique, Fernão Lopes, Pedro Álvares Cabral, Azurara, João de Barros e Castanheda;
  • Members ‘Lounge: ampio e arioso soggiorno che accoglie ricercatori e membri che frequentano la Società geografica di Lisbona;
  • Biblioteca e Biblioteca
  • Sala riunioni del consiglio: dove puoi vedere le foto dipinte a olio raffiguranti i vari presidenti della compagnia e il re Dom Luís;
  • Sala Portugal: è dove si trova il Museo. Il museo presenta collezioni provenienti da varie regioni come Africa occidentale, Africa centrale, Africa orientale, India, Cina, Giappone e Timor;
  • Sala Algarve: qui evidenziamo la presenza di statue di Vasco da Gama, Infante Dom Henrique e Luís Vaz de Camões. Oltre a queste statue, è possibile osservare il globo appositamente progettato per l’Esposizione Internazionale di Parigi del 1931 con la progettazione delle rotte dei navigatori portoghesi tra il 1482 e il 1660;
  • Sala da Índia: Qui vale la pena menzionare i vari mobili indo-portoghesi, i ritratti ad olio del re Dom Carlos e della regina Dona Amélia e due globi terrestri di Vicente Coronelli;
  • Sala dos Standards: evidenziando gli schemi portati dall’Africa come il Diogo Cão Pattern del 1482;
  • Library: a Library of Lisbon Geographical Society è riconosciuta in tutto il mondo come essenziale per lo studio della storia delle scoperte e delle espansioni portoghesi, geografia, storia ed etnografia della Comunità dei Paesi Lingua portoghese. La biblioteca fu aperta nel 1880, con circa 66 mila titoli.

Café Martinho da Arcada: Il Café Martinho da Arcada è uno storico ristorante locale a Lisbona e molto popolare tra gente del posto e turisti per la sua posizione, la qualità del cibo e del servizio e anche per la sua storia. Il Café Martinho da Arcada si trova a Praça do Comércio, di fronte al Museo della Birra. Il Café Martinho da Arcada fu aperto il 7 gennaio 1782 come negozio di liquori e gelati. Il Café Martinho da Arcada apparteneva a diversi proprietari, dal fondatore Reveiro-Mor di Casa Real Julião Pereira de Castro e dall’italiano Domenico Mignani che ha cambiato il nome da “Casa do Gelo” a “Casa de Café Italiana”, Martinho Bartolomeu Rodrigues , cambiò il nome nell’attuale denominazione “Café Martinho da Arcada” nel 1845 e António de Sousa. Il Café Martinho da Arcada ha iniziato a guadagnare notorietà tra i Lisbonaesi a causa della costante presenza di numerosi scrittori e intellettuali, vale a dire Fernando Pessoa, Luís Machado, Eduardo Lourenço, Júlio Pomar, Siza Vieira, Amália Rodrigues o Mário Soares. Café Martinho da Arcada è anche noto per la qualità della sua gastronomia, ovvero pastéis de nata, Bife à Martinho e Bacalhau à Martinho.

Madalena Church: La Madalena Church è una chiesa ricostruita dopo il terremoto del 1755 e attualmente utilizzata nelle cerimonie religiose come la Processione di Santo António La chiesa si trova situato a Largo da Madalena, a metà strada tra Baixa e Alfama. La chiesa della Madalena fu inaugurata nel 1164, la versione attuale è un restauro del 1783. I punti salienti principali sono i dipinti di Pedro Alexandrino de Carvalho (1730-1810) e Machado de Castro (1731-1822) all’interno e il Portale d’ingresso in stile manuelino.

Museo di Lisbona: Torreão Poente do Terreiro do Paço: Il Torreão Poente a Praça do Comércio è uno dei cinque spazi museali che compongono il Museo di Lisbona, vale a dire il Palazzo Pimenta, il Teatro Romano, il Museo Santo António e Casa dos Bicos. Torreão Poente era il luogo in cui era situato Paço da Ribeira prima del terremoto del 1755. Torreão Poente è uno spazio in cui si svolgono mostre temporanee legate alla storia di Lisbona

Gallerie romane su Rua da Prata: Le gallerie romane su Rua da Prata sono una criptovaluta che si estende per le strade di Prata, Conceição e Ouro. Il cryptopórtico era una struttura fisica ampiamente utilizzata dall’ingegneria romana per livellare il sottosuolo e creare una maggiore sostenibilità per gli edifici costruiti sulla superficie delle rovine. Le Gallerie Romane risalgono al I secolo d.C. Le Gallerie furono scoperte nel 1771, dopo il terremoto del 1755. Le Gallerie sono state esplorate nel corso dei secoli e sono emersi alcuni miti, in particolare uno nel 19 ° secolo quando si credeva che le acque delle Gallerie aveva capacità curative per gli occhi, essendo noto come Riserva Naturale di Rua da Prata Le Gallerie possono essere visitate il Giorno dei Monumenti e dei Siti durante il mese di aprile e agli European Journeys of the Patrimonio a settembre. Vi sono otto gallerie che possono essere visitate, distribuite su una lunghezza approssimativa di quaranta metri. Le Gallerie sono composte da diverse strutture, vale a dire:

  • Terme dedicate a Scapular, il dio romano della medicina;
  • Rete di distribuzione idrica in tutta la città;
  • Galleria di origine.

Chiesa di São Nicolau: La Chiesa di São Nicolau fu inaugurata nel 1280 con un progetto del vescovo Dom Mateus che la consacrò a San Nicola. San Nicola nacque in Turchia nel 270 d.C. C., considerato il patrono di bambini, marinai e mercanti. L’attuale chiesa fu costruita tra il 1775 e il 1850 sotto la guida di Reinaldo Manuel dos Santos. La chiesa di São Nicolau si trova su Rua da Vitória, nel cuore di Baixa Pombalina. I punti salienti principali sono:

  • Dipinti a soffitto di António Manuel da Fonseca che rappresentano Gioia, Fede, Carità e scene della vita quotidiana di São Nicolau;
  • Quattro medaglioni che rappresentano i quattro Evangelisti. Mateus, Marcos, Lucas e João;
  • Stazioni della Via Crucis nel 1930 di Salvador Barata Feyo;
  • Battistero che proveniva dal convento di São Francisco, nel frattempo distrutto dal terremoto del 1755;
  • Organo proveniente dal Convento do Beato nel 1835.

Chiesa di Nossa Senhora da Vitória: La prima chiesa fu costruita nel 1556, integrata in un ospizio gestito dall’Ospedale di Todos-os-Santos. La chiesa di Nossa Senhora da Vitória oggi è stata inaugurata nel 1824. I punti salienti sono:

  • Immagine di Cristo Crocifisso;
  • Vetrate del 1940;
  • Cappella principale con immagini di São Pedro e Santo António;
  • Immagine di Nossa Senhora da Oliveira di José de Almeida;
  • Organo a canne del 1822 di Machado e Cerveira.

Ristorante Gambrinus: Il ristorante Gambrinus è un punto di riferimento per la gastronomia di Lisbona. Gambrinus fu inaugurato il 14 luglio 1936 al numero 23 di Portas de Santo Antão, dove si trova ancora. Gambrinus fu lanciato da un tedesco, Hans Schwitalla, e da un galiziano, Claudino Sobral Portela, con l’obiettivo di vendere birra e cibo tedesco. Gambrinus fu acquistato nel 1964 e rinnovato sotto la guida dell’architetto Maurício de Vasconcelos fino all’aspetto attuale. Gli interni sono i punti salienti principali grazie alla decorazione unica realizzata con tavoli e sedie in legno e pelle portoghese, pezzi di porcellana della Companhia das Índias, legni esotici, arazzi e vetrate di Sá Nogueira e un camino in granito. Gambrinus è un ristorante di lusso dove si può gustare la cucina portoghese, vale a dire la Sopa Rica de Peixe, Empadão de Perdiz e Arroz de Peixe.

Restaurante Solar dos Presuntos: Restaurante Solar dos Presuntos è un riferimento gastronomico nella città di Lisbona, essendo stato aperto il 30 ottobre 1974. Solar dos Presuntos si trova a Rua das Portas de Santo Antão, vicino a Avenida da Liberdade, Rossio e Praça dos Restauradores. Il proprietario del ristorante è Evaristo Cardoso, ex capo della Nazionale di calcio. Il ristorante ha le principali attrazioni gastronomiche, vale a dire Polvo à Galega, Lamprey de Escabeche, Roast Kid in the Oven, Baccalà a Gomes de Sá o Cozido à Portuguesa

Negozi storici nel centro di Lisbona (Top 10)

Confeitaria Nacional: È una pasticceria tradizionale premiata con le migliori distinzioni internazionali per quanto riguarda i dolci nazionali e le ricette originali, aperta nel 1829 da Balthazar Ruiz Castanheiro in Praça da Figueira a Lisbona con l’obiettivo di essere un pasticcini di lusso, simili ai pasticcini che esistevano a Parigi. La pasticceria nazionale è nota per la grande qualità dei dolci e delle torte che vendono, vale a dire Pasteis de Nata e Bolo Rei (dolce tradizionale della stagione a Natale). La storia della Confeitaria Nacional è piena di curiosità, vale a dire:

  • Fu il primo stabilimento a Lisbona ad avere un telefono nel 1871;
  • Era il fornitore di torte per Casa Real Portuguesa nel 1871;
  • La prima ricetta per Bolo Rei in Portogallo fu importata da Parigi da Balthazar Ruiz Castanheiro nel 1875;
  • Ha ricevuto numerosi premi internazionali, in particolare alle Esposizioni internazionali di Vienna nel 1873 e di Filadelfia nel 1878;
  • Ha ricevuto il diploma di Casa Centenária dall’Associazione commerciale di Lisbona nel 1940, consegnato dall’ex presidente della Repubblica Marechal Carmona;
  • La pasticceria nazionale: è attualmente il fornitore ufficiale della Presidenza della Repubblica.

Manteigaria Silva: Manteigaria Silva è un negozio di riferimento a Lisbona per i suoi oltre 100 anni di esistenza e la qualità dei suoi prodotti. Il primo negozio Manteigaria Silva è stato aperto nei pressi di Largo de São Domingos e Praça da Figueira. Attualmente Manteigaria Silva rende disponibili i suoi prodotti in quattro negozi, vale a dire al Loja Histórico da Baixa de Lisboa, al Loja da Mercado da Ribeira, al ristorante Bairro do Avillez a Chiado ( www) e il caffè Vela Latina a Belém Manteigaria Silva fu aperto nel 1890, essendo una delle ventiquattro macellerie di Lisbona. Manteigaria Silva è stata inizialmente lanciata con il nome Bacalhoaria Silva* e nel 1922 è cambiata alla sua attuale denominazione a causa del fatto che il burro è associato come un prodotto costoso e accessibile solo alle classi più abbienti della città. Il burro era costoso perché veniva dalle Azzorre e veniva venduto a peso in piccoli imballaggi. Attualmente Manteigaria Silva presenta numerosi prodotti, in particolare formaggi, prosciutti, merluzzo, salsicce, vini, liquori, conserve e frutta secca.

Chapelaria Azevedo: Chapelaria Azevedo è uno dei negozi storici che fanno parte della caratterizzazione culturale della città di Lisbona. Chapelaria Azevedo è la più antica cappelleria del Portogallo, essendo stata aperta nel 1886 da Aquino de Azevedo. Chapelaria Azevedo si trova in Praça Dom Pedro IV, Rossio de Lisboa. Il negozio vende cappelli di ogni tipo, ovvero il Cappello Panama, il Cappello Portoghese o il Cappello a cilindro.

A Ginginha: Ginginha è stato il primo negozio a Lisbona a vendere la bevanda Ginja. Ginjinha si trova a Largo de São Domingos, aperto nel 1840 dal galiziano Espinheira. A partire da quest’anno, Ginjinha Espinheira è diventato uno dei negozi di liquori di maggior successo a Lisbona. L’amarena è prodotta ad Arruda dos Vinhos, a circa quaranta chilometri da Lisbona. La produzione di amarena è di circa centocinquantamila litri all’anno. La ciliegia è un liquore a base di zucchero, ciliegia, brandy e stecca di cannella. L’amarena è sinonimo di amarena e si dice che sia arrivata dal Mar Caspio o dal Mar Nero alla penisola iberica durante l’occupazione romana. In Portogallo venne usato per scopi medicinali durante il 15 ° secolo. L’amarena è prodotta in diverse regioni del paese, in particolare in Fundão, Covilhã, Belmonte, Portalegre, Alenquer, Bombarral, Óbidos o Alcobaça

Café Nicola: Il Café Nicola è uno dei luoghi più conosciuti e frequentati da intellettuali e scrittori portoghesi sin dalla sua inaugurazione nel 1779. Il Café Nicola si trova a Praça Dom Pedro IV. Il Café Nicola era un luogo molto frequentato da illustri personaggi della società portoghese, vale a dire lo scrittore Bocage (1765-1805) e eventi storici come essere stato un punto d’incontro per spie inglesi, americane o tedesche durante la seconda guerra mondiale (1939- 1945). Café Nicola è anche un produttore di caffè, che esporta in diversi paesi del mondo. I punti salienti principali sono i dipinti di Fernando Santos che rappresentano Bocage e l’architettura Art Deco di Raúl Tojal

Conserveira de Lisboa: Conserveira de Lisboa è un negozio tradizionale che vende conserve. Conserveira de Lisboa si trova a Rua dos Bacalhoeiros. Conserveira de Lisboa fu inaugurata nel 1930 con il nome Conserveira do Minho, e fu solo nel 1942 che divenne nota come Conserveira de Lisboa Conserveira de Lisboa rimase fedele a Indústria Conserveira, un’importante industria in Portogallo negli anni ’60 e ’70, con il mantenimento di tre marchi storici, vale a dire Tricana, Prata do Mar e Minor (www .) Le offerte di cibi in scatola includono mousse di tonno, polpo affumicato, sugarello con aglio e prezzemolo o calamari ripieni. Conserveira de Lisboa offre anche *Kasutera, un prodotto giapponese in versione miele e tè verde.

Hospital das Bonecas: Hospital das Bonecas è un’officina per la riparazione di bambole fin nei minimi dettagli, operativa dal 1830, aperta da Dona Carlota a Praça da Figueira, considerata una degli ultimi ospedali bambola nel mondo. L’ospedale das Bonecas è stato per molti anni l’unico ospedale per bambole in Europa. L’ospedale das Bonecas è uno spazio composto da un negozio, un “ospedale” e un museo. All’interno del negozio possiamo avere una serie di bambole pronte per essere recuperate dai proprietari o vendute come bambole riparate. Il Hospital das Bonecas museum presenta oltre 3500 diversi tipi di bambole.

Restaurante João do Grão: Restaurante João do Grão è un ristorante noto per avere il miglior merluzzo con grano del paese Restaurante João do Grão si trova sulla strada dos Correeiros, vicino a Praça da Figueira e Praça Dom Pedro IV. João do Grão è stato aperto più di duecento anni fa dal galiziano João do Grão ed era aperto 24 ore al giorno. Il João do Grão merita una visita per gli appassionati della gastronomia portoghese, in particolare per il merluzzo e lo stufato portoghese.

Ginjinha Sem Rival: Ginjinha Sem Rival è uno dei negozi di ciliegie più antichi e famosi della città di Lisbona. Ginja Sem Rival si trova in Rua das Portas de Santo Antão, vicino a Praça dos Restauradores. Ginjinha Sem Rival è stato inaugurato da João Lourenço Cima nel 1890, il nonno degli attuali proprietari, e registrato in brevetto nel 1909. Ginjinha Sem Rival è integrato in un piccolo negozio in Art Deco, mantenendo oggi il layout originale. Ginja Sem Rival ha alcune curiosità, vale a dire:

  • Il fondatore del negozio inizialmente lavorava a Ginja da Espinheira, tuttavia decise di aprire un negozio di ciliegie di fronte a Espinheira a causa di disaccordi con il vecchio capo;
  • Uno dei marchi più famosi Ginja Sem Rival è Eduardino, in omaggio a un cliente abituale del negozio che faceva regolarmente da clown al Colosseo;
  • L’edificio in cui si trova il negozio era di proprietà dell’attore portoghese *Vasco Santana (www;)
  • La cantante Amália Rodrigues veniva vista vendere regolarmente limoni a Ginjinha Sem Rival.

Tabacaria Mónaco: Tabacaria Mónaco è un luogo storico di Lisbona dove è possibile acquistare giornali, riviste, tabacco o sigari. La tabaccheria Monaco si trova in Praça Dom Pedro IV, vicino al Café Nicola. Tabacaria Mónaco era il luogo in cui personalità come Eça de Queirós, Fialho de Almeida, António França Borges o Bernardino Machado andavano a comprare tabacco o giornali. La Tabacaria Mónaco fu inaugurata nel 1875 da João Cruz, dopo aver ricevuto il soprannome Cappella di São João Batista dos Cigars Il nome Tabacaria do Mónaco apparve in omaggio al Principe Alberto I di Monaco, che visitò Lisbona nel secolo XIX. La Tabacaria Mónaco merita una visita per essere uno spazio storico, per la decorazione della responsabilità interiore di Rafael Bordallo Pinheiro e per i dipinti di António Ramalho.

Altri negozi storici nel centro di Lisbona

  • Arqui Chique
  • Joalharia Ferreira Marques
  • Au Petit Peintre
  • Casa Buttuller
  • Casa Forra
  • Casa Macário
  • Casa Pereira da Conceição
  • Drogaria de São Domingos
  • Espingardaria Central A Montez
  • Farmácia Normal
  • Ferragens Guedes
  • Franco Gravador
  • Joalharia Ferreira Marques
  • Ginjinha Rubi
  • Leitaria A Camponesa
  • Leão d’Ouro
  • Londres Salão
  • Manuel Tavares
  • Ourivesaria Sarmento
  • Primeira Casa das Bandeiras
  • Pérola do Rossio
  • Quiosque Tivoli
  • Restaurante João do Grão
  • Retrosaria Bijou
  • Sapataria Lord
  • Soares & Rebelo
  • Tabacaria Mónaco
  • Óptica Jomil

Strade e piazze principali nel centro di Lisbona

Rua Augusta: a Rua Augusta è la via centrale di Baixa de Lisboa Rua Augusta fu costruita dopo il terremoto del 1755, stabilisce il collegamento tra Praça Dom Pedro IV e Praça do Comércio, dove si trova la statua equestre del re Dom José I. Rua Augusta era il luogo dove c’erano negozi che vendevano seta

  • Rua do Comércio: vecchio Rua Nova d’El Rey
  • Rua da Prata: vecchio Rua Bella da Rainha
  • Rua dos Fanqueiros: vecchio Rua Nova da Princesa
  • Rua dos Douradores
  • Rua dos Correeiros
  • Rua dos Sapateiros
  • Rua de São Julião
  • Rua da Conceição
  • Rua de São Nicolau
  • Rua da Vitória
  • Rua da Assunção
  • Rua de Santa Justa
Rua Augusta è la via centrale della Baixa Lisbona, costruita dopo il terremoto del 1755, Rua Augusta stabilisce il collegamento tra Praça Dom Pedro IV e Praça do Comércio, dove si trova la statua equestre del re Dom José I. È una strada ampia taglio al traffico, con negozi, ristoranti, pasticcerie, alberghi e altri enti.
Rua Augusta è la via centrale della Baixa Lisbona, costruita dopo il terremoto del 1755, Rua Augusta stabilisce il collegamento tra Praça Dom Pedro IV e Praça do Comércio, dove si trova la statua equestre del re Dom José I. È una strada ampia taglio al traffico, con negozi, ristoranti, pasticcerie, alberghi e altri enti.

Praça do Comércio: Praça do Comércio, chiamato Terreiro do Paço prima del terremoto del 1755, è la piazza più grande e più importante della città di Lisbona. Praça do Comércio è stata progettata da Eugénio dos Santos e Carlos Mardel. Praça do Comércio ha una pianta rettangolare distribuita su tre ali a U a nord e aperta sul fiume Tago a sud per circa 36 mila metri quadrati. I punti salienti di Praça do Comércio sono le due torrette quadrate, l’Arco da Rua Augusta, il Cais das Colunas, la Statua equestre di Dom José I dello scultore Machado de Castro e i vari ristoranti e musei che circondano la piazza.

Praça do Comércio (Terreiro do Paço) è la piazza più grande e più importante della città di Lisbona, precedentemente chiamata "Terreiro do Paço" prima del terremoto del 1755. I punti salienti di Praça do Comércio sono le due torrette a pianta quadrata, Arco di Rua Augusta, Cais das Colunas, la statua equestre di Dom José I e vari ristoranti e musei.
Praça do Comércio (Terreiro do Paço) è la piazza più grande e più importante della città di Lisbona, precedentemente chiamata “Terreiro do Paço” prima del terremoto del 1755. I punti salienti di Praça do Comércio sono le due torrette a pianta quadrata, Arco di Rua Augusta, Cais das Colunas, la statua equestre di Dom José I e vari ristoranti e musei.
Praça do Comércio (Terreiro do Paço) con vista sul fiume dalle terrazze del ristorante
Praça do Comércio (Terreiro do Paço) con vista sul fiume dalle terrazze del ristorante
Terrazze dei ristoranti Terreiro do Paço, con vista sul fiume Tago
Terrazze dei ristoranti Terreiro do Paço, con vista sul fiume Tago
Banchina delle colonne nel Terreiro do Paço, composta da una scala in marmo che si tuffa lungo il fiume Tago, fiancheggiata da due colonne in marmo (repliche delle colonne originali del XVIII secolo) che rappresentano saggezza e devozione. Cais das Colunas era un tempo l'ingresso nobile di Lisbona dove sbarcarono i capi di stato e altre figure di spicco, come Isabella II d'Inghilterra che sbarcò in Portogallo nel 1957
Banchina delle colonne nel Terreiro do Paço, composta da una scala in marmo che si tuffa lungo il fiume Tago, fiancheggiata da due colonne in marmo (repliche delle colonne originali del XVIII secolo) che rappresentano saggezza e devozione. Cais das Colunas era un tempo l’ingresso nobile di Lisbona dove sbarcarono i capi di stato e altre figure di spicco, come Isabella II d’Inghilterra che sbarcò in Portogallo nel 1957

Largo do Carmo: Largo do Carmo è una delle piazze più conosciute della città di Lisbona a causa dell’esistenza di due edifici: il Convento do Carmo e il Museum da Guarda Republicana Largo do Carmo deve il suo nome a causa dell’esistenza di Convento do Carmo e Chiesa di Nossa Senhora do Vencimento do Monte do Carmo alla fine del 14 ° secolo. Largo do Carmo aveva la chiesa più grande di Lisbona fino al terremoto del 1755. Largo do Carmo merita una visita a causa del Convento do Carmo e della presenza di terrazze, ristoranti, in quanto è il punto di accesso all’ascensore di Santa Justa. È a Largo do Carmo che troviamo lo storico negozio Ginjinha do Carmo

Praça Dom Pedro IV: Praça Dom Pedro IV è noto come “Rossio de Lisboa”, uno spazio centrale e ampio della città in cui le persone vivono e camminano. È comune avere rossi in diverse città del paese come Évora o Aveiro. I Rossios sono generalmente spazi centrali e il luogo in cui operano i mercati locali. Nel 1419 Rossio viene indicato per la prima volta come uno spazio confinante e aperto alla città di Lisbona. Rossio è stato teatro di numerosi eventi nel corso della storia, in particolare il Autos-de-Fé da Inquisição dove i puniti furono bruciati sul rogo. L’attuale nome di Praça Dom Pedro IV è stato designato con decreto del 31 ottobre 1836. Praça Dom Pedro IV ha diverse attrazioni, in particolare le due fonti d’acqua, il monumento all’omaggio a re Dom Pedro IV, la stazione di Rossio, Il teatro nazionale Dona Maria II, negozi, ristoranti e il pavimento con disegni prodotti sul marciapiede portoghese. Rossio collega diverse strade e piazze, vale a dire:

  • Piazza Restauradores
  • Rua da Betesga: considerata la strada più piccola del paese
  • Rua Augusta
  • Largo de São Domingos
  • Rua dos Sapateiros
  • Rua Áurea ou do Ouro
  • Calçada do Carmo
  • Rua do Amparo
  • Rua Primeiro de Dezembro
  • Praça da Figueira
Piazza Dom Pedro IV, conosciuta come Rossio, è una posizione centrale nel centro di Lisbona, una piazza circondata da fontane d'acqua, il Monumento in omaggio al re Dom Pedro IV, la stazione Rossio, il Teatro Nazionale Dona Maria II, negozi storici, ristoranti e il pavimento con disegni realizzati in pietra portoghese
Piazza Dom Pedro IV, conosciuta come Rossio, è una posizione centrale nel centro di Lisbona, una piazza circondata da fontane d’acqua, il Monumento in omaggio al re Dom Pedro IV, la stazione Rossio, il Teatro Nazionale Dona Maria II, negozi storici, ristoranti e il pavimento con disegni realizzati in pietra portoghese
Piazza Dom Pedro IV (Rossio) durante il giorno, con un'atmosfera rilassata
Piazza Dom Pedro IV (Rossio) durante il giorno, con un’atmosfera rilassata

Praça da Figueira: Praça da Figueira è una delle piazze più grandi di Lisbona e collega Martim Moniz a Praça Dom Pedro IV. Praça da Figueira deve il suo nome al principale mercato all’aperto. Praça da Figueira ha diversi nomi, vale a dire Horta do Hospital, Praça das Ervas o Praça Nova Praça da Figueira è evidenziata dalla Statua equestre di Dom João Io dell’architetto José Segurado e inaugurato il 30 dicembre 1971, la fiera gastronomica e artigianale che si tiene regolarmente, il Confeitaria Nacional, l’ospedale das Bonecas la storica e simbolica fermata del tram 28. Praça da Figueira era il sito del Royal Hospital di Todos-os-Santos, considerato il più grande ospedale del paese fino al suo crollo a causa del terremoto del 1755. Praça da Figueira fu uno dei primi posti nel paese nel 1834 ad avere l’illuminazione pubblica. Tra il 1885 e il 1949 vi fu un mercato all’aperto gestito dalla Companhia do Mercado a Praça da Figueira. Durante la prima metà del XX secolo fu la sede della città in cui Festa dos Santos Populares

Praça do Município: Praça do Município è la sede della sede del Consiglio comunale di Lisbona Praça do Munícipio collega Rua do Arsenal e il Largo de São Julião. Praça do Município è stato chiamato Largo do Pelourinho a causa dell’esistenza di Pelourinho al centro della piazza. Pelourinho simboleggia la presenza dell’autorità municipale nella località, essendo normalmente il luogo in cui si trovavano il Senato e le case di residenza dei senatori. Praça do Município ha acquisito il nome attuale il 24 marzo 1886. I punti salienti di Praça do Município sono il Museu do Dinheiro e l’edificio del Municipio di Lisbona, inaugurato nel 1875 con un progetto di Domingos Parente di Silva.

Fiere, feste e pellegrinaggi a Baixa de Lisboa

  • Terreiro do Paço Craft Fair: si tiene settimanalmente a Terreiro do Paço
  • Apertura delle gallerie sotterranee romane: apertura annuale a settembre
  • Moda Lisboa: si tiene ogni anno a marzo e ottobre
  • Settimana di Lisbona: si tiene ogni anno a settembre

Sviluppi turistici nel centro di Lisbona

  • Browns Boutique Hotel
  • Lisboa Carmo Hotel
  • Pousada de Lisboa – Praça do Comércio, Small Luxury Hotel
  • The Boutique Hotels Figueira
  • The Seven Hotel

Trasporto e accesso al centro di Lisbona

Baixa ha a disposizione i seguenti mezzi di trasporto:

  • Eletrico de Lisboa: Numero 15, 28 e 25
  • Metropolitano de Lisboa:
    • Baixa-Chiado
    • Terreiro do Paço
    • Rossio

Parcheggi vicino Baixa de Lisboa:

  • Parco Praça da Figueira
  • Praça do Município Park
  • Parcheggia due Restauradores

Storia del centro di Lisbona

La Baixa de Lisboa acquistò importanza dopo il terremoto del 1 ° novembre 1755. Questo terremoto fu uno dei più grandi di sempre nella storia del mondo con una magnitudo 8,5 della scala Richter e fu responsabile della distruzione di gran parte di della capitale portoghese, avendo distrutto circa un decimo delle abitazioni di Lisbona (alcuni numeri parlano di 3.000 case su un totale di 20.000) e ha portato alla morte di oltre 10.000 persone. Baixa Pombalina fu costruita con l’obiettivo di avere strade diritte, larghe e larghe organizzate da Rua Augusta. Il principale motore dei cambiamenti nella città fu Marquês de Pombal che scelse Eugénio dos Santos (autore del progetto) e Carlos Mardel per progettare la nuova Baixa de Lisboa. Baixa è uno dei primi progetti di pianificazione urbana in Europa con edifici antisismici e con la prima rete fognaria domestica del paese. Il principale motore dei cambiamenti in città fu Marquês de Pombal. L’area del centro ha guadagnato terreno sui torrenti Vale Pereiro e Arroios. Dopo la costruzione, Baixa Pombalina de Lisboa è stata fonte d’ispirazione per la costruzione di altre città, vale a dire la città dell’Algarve di Vila Real de Santo António, conosciuta anche come la Città del Marchese.

Lisbona fu una città medievale fino al terremoto del 1 ° novembre 1755, con strade tortuose e disorganizzate, vicoli ed edifici costruiti principalmente in legno. Lisbona è stata costruita senza un piano urbano in base alle esigenze dei residenti. Lisbona era una città labirintica e disorganizzata. Baixa de Lisboa non ha fatto eccezione. Lisbona ha avuto pochi miglioramenti nel piano urbano fino al 1755, vale a dire la costruzione di Rua Nova dos Ferros durante il regno di Dom Dinis (1261-1325), dove i mercanti della città si stabilirono e divenne la strada più importante della capitale portoghese, con la costruzione da Cerca Fernandina nel 1375 che circondava l’intera città da un muro durante il regno di Dom Fernando I (1345-1383), la costruzione di Terreiro do Paço, l’attuale Praça do Comércio, la costruzione di Casa da Índia, la Ribeira das Naus, il Mercato e la Casa da Alfândega nel corso del XVI secolo e l’ampliamento della Rua dos Ourives da Prata a causa dell’aumento del traffico di autobus nel 1680.

Video della regina Isabella II in visita a Lisbona nel 1957

Il progetto architettonico che ha dato origine alla Baixa de Lisboa

Marquês de Pombal ha riunito un team di specialisti composto dall’ingegnere capo del regno Manuel da Maia, dal colonnello Carlos Mardel e dal capitano Eugénio dos Santos per ricostruire la Baixa de Lisboa. Sono stati proposti cinque progetti per la ricostruzione di Baixa, vale a dire due che hanno difeso la ricostruzione della Lisbona medievale e disorganizzata, la costruzione di Lisbona altrove, la costruzione di una città praticamente invariata ma con edifici inferiori e strade più larghe, un’altra la distruzione totale dell’area colpita dal terremoto e dalla costruzione di una città nuova e organizzata nell’area di Belém. Il re Dom José I e Marquês de Pombal hanno optato per il progetto numero cinque di Eugénio dos Santos, che includeva la ricostruzione totale di Baixa Ecco come è emersa la bella e grandiosa Baixa Pombaline, con una griglia ottagonale di strade parallele e perpendicolari, in cui le strade principali convergono su Praça do Comércio, una grande piazza la cui ampia la comunicazione con il resto dell’area del centro sarebbe stabilita dal fiume attraverso l’arco trionfale che incoronava Rua Augusta, simbolo del potere supremo e sacro.

Gerarchia di Baixa, nomi di innovazioni e perché?
Baixa Pombalina è stata costruita gerarchicamente con strade principali, secondarie e trasversali e tre tipi di edifici, vale a dire:

  • A, che ha le facciate più ricche;
  • B, facciate più povere della prima ma più ricche della precedente;
  • C, che ha le facciate più povere.
    Baixa fu ricostruita con una griglia urbana di otto strade verticali in direzione sud-nord e nove strade ottagonali in direzione est-ovest, le piazze Rossio e Terreiro do Paço, ribattezzato Praça do Comércio. Le strade più importanti prendono il nome dalle professioni che esistevano lì, vale a dire Rua do Ouro, Rua dos Sapateiros e Rua dos Fanqueiros, le strade secondarie prendono il nome da santi, in particolare Rua de Santa Justa e Rua de São Nicolau e Main Street, Rua Augusta, è stata costruita per onorare la figura di agosto di re Dom José I

La Gombola Pombalina è stata un’altra delle innovazioni del progetto ed è stata il primo sistema sismico d’Europa
La gabbia della pombalina consisteva in un’innovativa tecnica di ricostruzione europea utilizzata nella Baixa de Lisboa, costituita da una struttura flessibile in legno, costruita all’interno delle pareti degli edifici che ha originato un’oscillazione malleabile che non si sarebbe rotta in caso di un nuovo terremoto, l’adozione di tetti in stile mattoni germanici sopra i tetti a forma di “attico”, la standardizzazione nelle costruzioni che ha permesso di realizzare molti elementi degli edifici fuori città di Lisbona e la produzione in serie di alcuni elementi, come balaustre e i pannelli di piastrelle, la costruzione di archi al piano inferiore per garantire la solidità dell’edificio, l’esistenza di pali di legno per aiutare a mantenere l’edificio sui terreni più instabili della zona e la trasformazione di Praça do Comércio in una zona governativa , commercio e amministrazione. Lisbona divenne la prima città moderna in Occidente dopo il terremoto del 1 ° novembre 1755.

Posizione della Parrocchia di Santa Maria Maior (Baixa de Lisboa) sulla mappa di Lisbona

Posizione della parrocchia di Santa Maria Maior sulla mappa di Lisbona
Posizione della parrocchia di Santa Maria Maior sulla mappa di Lisbona
Back to Top
error: